Faenza, Omsa. Sabato presidio dei sidacati

Faenza, Omsa. Sabato presidio dei sidacati

Faenza, Omsa. Sabato presidio dei sidacati

FAENZA - Preoccupazione per la Omsa. I sindacati parlano di "incontro assolutamente deludente al ministero dello Sviluppo Economico, dove tutte le richieste sindacali sono state disattese. L'incontro ha infatti evidenziato il non rispetto dell'accordo del 18 febbraio dove si conveniva di continuare l'attività produttiva all'interno dello stabilimento faentino fino alla presentazione di un piano concreto di riconversione industriale, condizione completamente disattesa con la decisione di fermare la tessitura, unico reparto produttivo rimasto".

 

Lo affermano Filctem Cgil, Femca Cisl e Uilta Uil. "Nell'assemblea dello scorso 22 marzo sono state decise iniziative importanti volte alla sensibilizzazione del territorio faentino e a contrastare scelte che non condividiamo e che, se mantenute metteranno, in serio dubbio l'impegno assunto sulla riconversione industriale, che per noi rimane la cosa più importante per dare un futuro occupazionale alle lavoratrici/tori dell'Omsa".

 

"La prima iniziativa concordata è stata il coinvolgimento del prefetto di Ravenna, Bruno Corda dal quale siamo stati ricevuti nella giornata di giovedì e al quale abbiamo riferito tutte le nostre preoccupazioni riguardanti la vertenza, anche rispetto all'esasperazione presente fra le lavoratrici, dettata da questa situazione assurda che può pregiudicare la tenuta sociale sul territorio. Il prefetto ha assicurato solidarietà e vicinanza istituzionale e si è impegnato a riferire presso governo e ministero competente in modo da sbloccare la preoccupante situazione", spiegano i sindacati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inoltre è stata fissata per sabato mattina la prima di una serie di iniziative sindacali che si svolgerà davanti allo spaccio aziendale dello stabilimento di via Pana, a Faenza, dove verranno distribuiti volantini informativi-dissuasivi alla clientela di tutti i marchi Golden Lady-Omsa. Lo scopo è richiamare l'azienda alle sue responsabilità fermando lo smantellamento del sito produttivo e sensibilizzare tutti cittadini istituzioni sul comportamento dei vertici della Golden Lady che mettono in discussione le relazioni sindacali e tramite il percorso delocalizzazione forzato stanno portando lo stabilimento alla definitiva chiusura e abbandono del territorio".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -