Faenza, pallamano: c'è fiducia intorno alla squadra manfreda

Faenza, pallamano: c'è fiducia intorno alla squadra manfreda

FAENZA - L'Handball Faenza si è presentato al pubblico ed ai tifosi nella sede della società "I Fiori". per effetto della riforma dei campionati, varata dalla Federazione Handball, la squadra faentina è salita in serie B dove hanno trovato posto gran parte delle società che militavano in C, ad eccezione di quelle che hanno optato per dedicarsi al solo settore giovanile o che sono state oggetto di fusioni.

 

Dopo un mese di allenamenti, prima con la sola preparazione atletica e poi con la palla, la formazione manfreda attende l'avvio del torneo il 7 novembre.

 

C'è molta fiducia nell'ambiente come si è visto nel corso della presentazione ufficiale in una affollata sala "Kiss" dei Fiori a cui hanno partecipato, tra gli altri, l'assessore allo sport Maria Chiara Campodoni, il rappresentante del Coni, Vittorio Ercolani e Pasquale Di Camillo, numero uno della società I Fiori.

 

Il presidente Vito Sami è fiducioso per il prossimo campionato.

"Il nostro obiettivo - dice - Sami - è migliorare il terzo posto dell'anno scorso. Poi, se tutto dovesse andare per il verso giusto, potremmo anche riuscire nell'impresa, anche se come al solito Rimini parte favorita e subito dietro Imola".

Verrà riproposto nelle scuole medie di Faenza il progetto "Giochi Sportivi Studenteschi" e prosegue l'attività del Centro di Avviamento alla Pallamano festeggia i 25 anni e l'Handball Faenza si presenta a tre campionati giovanili: under 18 e under 14 dove sono stati confermati gli allenatori Brian Lega e Marco Alpi ed under 13 dove il tecnico è Pierangelo Chiarini.

Il 25 esimo Centro di avviamento si svolge a Faenza, Palestra Bendandi, lunedì e mercoledì dalle ore 18.30 alle ore 20 per ragazzi da 12 a 15 anni ed il lunedì, mercoledì e giovedì a Granarolo Faentino dalle ore 18 alle ore 19 per ragazzi da 8 a 12 anni.

 

La SQUADRA

Solo un paio di elementi nuovi nel gruppo affidato all' allenatore Jhonny Asirelli, pure lui confermato: il ritorno del portiere Davide Sami e del terzino Petrit Gjepali, albanese in procinto di ottenere la cittadinanza italiana, che vanno a prendere il posto di Danilo Mazzotti che si è ritirato dopo tanti anni e di Alessandro Vespignani che ha sospeso l'attività per motivi di studio.

Grande è l'attesa per il rientro del forte centrale Damiano Tramonti, reduce da un intervento al ginocchio. Sarà lui il leader con il capitano Stefano Amadei che ha ricevuto un premio assieme a Matteo Farolfi, per le 500 reti realizzate con i colori biancazzurri.

"Dopo il buon campionato dello scorso anno- ha detto l'allenatore Asirelli - questa è una nuova avventura impegnativa e stimolante, ma ho visto i ragazzi molto motivati in questo primo mese di preparazione. Possiamo dire la nostra in un campionato che sarà molto competitivo. Dovremo migliorare in attacco mentre la difesa, che è stata la meno battuta dello scorso torneo, è una garanzia".

Asirelli chiede ai suoi ragazzi di mettere in campo quella stessa grinta che faceva di lui un vero "gladiatore".

"Il gruppo che già è solido - conferma Asirelli - può fare ancora meglio quest'anno. Vogliamo sicuramente impensierire fino all'ultimo Rimini che rimane il favorito logico del torneo"

 

AVVERSARI L'avversario numero uno sarà appunto la Giovagnoli Pallamano Rimini che con i suoi giocatori anziani ma sempre validissimi tecnicamente cerca di vincere il quarto campionato di fila, poi Imola che si è rinforzata in porta con Luca La Guardia (ex Romagna in A), Pallamano 85 Castenaso, Camerano, Rapid Nonantola, Handball Carpi Ravarino, Bologna United, Castellarano e le due squadre marchigiane, Pallamano Falconara e Pallamano Camerano, che è retrocessa dalla A2.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -