Faenza, pallanuoto: NC sconfitta a Porto Viro

Faenza, pallanuoto: NC sconfitta a Porto Viro

PORTO VIRO - Luci e ombre nella trasferta di Porto Viro contro la squadra che sulla carta risultava essere la più forte del campionato. Ed infatti è difficilissimo l'approccio alla partita per gli ospiti, che incassano subito nei primi minuti tre gol che sembrano chiarire già i rapporti di forza. Dopo un rigore sbagliato, però, Faenza è brava a sfruttare una superiorità numerica prima e un alzo-e-tiro dai 5 metri poi, inframmezzati dal quarto gol di Adria. Il primo tempo sembra concludersi sul risultato di 4-2 ma, a 7 secondi dalla fine della frazione, è un gran tiro dai 5 metri (della propria porta, però) di Zannoni a far sì che Faenza riesca a contenere i danni. L'inizio della seconda frazione ricalca però quello del primo, con altri tre gol di Adria che sembrano già chiudere i giochi, non fosse per un ultimo gol per Faenza nel finale di tempo. Al cambio campo il risultato è quindi di 7 a 4 per i padroni di casa.

 

Se la partita ai più poteva sembrare già chiusa, così però non è per Faenza, che entra in acqua dopo i tre minuti subito molto aggressiva e trova sulla sua strada un Adria che forse era convinta di avere già portato a casa il risultato. La conseguenza è un terzo tempo che vede gli ospiti spadroneggiare, con un parziale di 4 a 1. E' quindi pareggio, 8 pari. Gli animi si surriscaldano, in particolare sono i numerosissimi tifosi di casa a farsi sentire, sia nel sostenere i loro giocatori sia nel contestare l'operato dell'arbitro. All'inizio della quarta e ultima frazione è però ancora Faenza a segnare, ancora in superiorità numerica. Arriva quindi addirittura il vantaggio per gli ospiti, che solo un anno fa in questa stessa vasca uscivano con un mestissimo 8 a 3. Forse la "paura di vincere" da una parte e la voglia di rivalsa dall'altra fanno però in modo che a questo punto Faenza quasi sparisca dall'acqua, e subisca, in meno di 7 minuti, i 6 gol di Adria che fissano il punteggio su un 14 a 9 più rotondo dei reali rapporti di forza visti in acqua.

 

Sicuramente Faenza paga la poca lucidità in certe frasi cruciali del match, unitamente all'inesperienza di molti giocatori nel gestire momenti di risultato al limite, con una serie di errori, particolarmente in fase difensiva, che non si riescono a eliminare e che in partite "tirate" come questa alla fine fanno la differenza tra la vittoria e la sconfitta.

 

Reti: Bosi 3, Di Gianvittorio 1, Ferrari 2, Bucci D. 1, Marini 1, Zannoni 1

Espulsioni: 8-4

Parziali: 4-3; 3-1; 1-4; 6-1

 

CLASSIFICA - La situazione ora vede proprio Adria al comando, sempre a punteggio pieno, con 9 punti. A seguire un Vignola corsaro a Piacenza (14 a 4 per gli ospiti) con 6 punti. Più dietro la formazione manfreda e Carpi, entrambe a 3 punti ma con una partita da recuperare. Entrambe infatti devono giocare una partita a Riccione, fanalino di coda insieme a Piacenza con 0 punti ma, appunto, con una sola partita giocata.

 

Adria Nuoto 9

Vignola 6

Carpi*, NC FAENZA* 3

Piacenza, Riccione** 0

 

*una partita da recuperare

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -