Faenza: Prendono il via le celebrazioni per il “Giorno della Memoria”

Faenza: Prendono il via le celebrazioni per il “Giorno della Memoria”

Lunedì 17 gennaio presso il monastero di Santa Chiara (via della Croce, 16), con inizio alle ore 20.30, è programmata la "XXII Giornata del dialogo ebraico-cristiano", che apre il calendario degli eventi faentini per "Il Giorno della Memoria 2011".

L'incontro, dal titolo "La quinta parola: Onora tuo padre e tua madre", avrà come relatori Brunetto Salvarani, teologo e docente della Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna, e rav Luciano Caro, rabbino capo della Comunità ebraica di Ferrara e delle Romagne. Moderatore Gian Domenico Cova, biblista nella Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna.

 

Nata nel 1989 per un'intuizione della commissione per l'ecumenismo e il dialogo della Cei e svoltasi per la prima volta nel 1990, la Giornata del dialogo religioso ebraico-cristiano vuole essere un momento per approfondire e sviluppare il legame intrinseco tra chiesa ed ebraismo.

La prossima settimana sono inoltre previsti due incontri nelle scuole con ex deportati nei campi di concentramento nazisti. Giovedì 20 gennaio, alle ore 10.00, Domenico Garotti racconterà la sua drammatica esperienza alla scuola media Bendandi di Faenza, mentre venerdì 21 gennaio, alle ore 10.30, Vittoriano Zaccherini, deportato a Mauthausen, incontrerà gli alunni della scuola media Bendandi di Granarolo Faentino.  

 

A questo secondo incontro parteciperà anche l'assessore alle politiche giovanili, alla pace e diritti civili Maria Chiara Campodoni.

Il programma degli eventi faentini del "Giorno della Memoria", che prevede iniziative fino al 17 febbraio 2011, è promosso dall'Amministrazione comunale, la Comunità ebraica di Ferrara e delle Romagne, il monastero di S.Chiara di Faenza e l'Associazione nazionale reduci dalla prigionia, dall'internamento e dalla guerra di liberazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -