Faenza, primarie. Lega Nord: "Non è scontato che Malpezzi vincerà le elezioni"

Faenza, primarie. Lega Nord: "Non è scontato che Malpezzi vincerà le elezioni"

Apprendendo il risultato delle primarie del centro sinistra a Faenza ci sentiamo di fare i nostri complimenti al vincitore Malpezzi, soprattutto  dopo una giornata dove la notizia principale è stato un atto di violenza nei confronti del Presidente del Consiglio.
Pensiamo che la politica delle aggressioni, sia verbali che fisiche, sia sempre da condannare e chiunque ne sia vittima ha la nostra solidarietà.


La vittoria di Malpezzi ci porta però ad un'analisi politica, la giunta Casadio ha ricevuto una sonora bocciatura e non dalla parte politica che l'ha contrastata in questi 10 anni di mal governo a Faenza, ma dai suoi stessi elettori che hanno bocciato il suo naturale successore De Tollis sostenuto da tutta la nomenclatura del PD.


Per chi, come noi della Lega Nord, vive a contatto dei cittadini e non chiusi nelle sedi di partito del PD, l'aria di cambiamento è palpabile, probabilmente la bocciatura del candidato del PD alle primarie è solo il primo degli eventi.


Al contrario di quello che alcuni scrivono, in primis alcuni siti web cittadini, non è scontato che chi esce dalle primarie del centro sinistra sarà il nuovo sindaco di Faenza.
Mai come ora i dati elettorali, i sondaggi, ma soprattutto il malcontento dei Faentini danno come possibile un ribaltone a Faenza con la possibilità di un sindaco di centro destra.


La Lega Nord come sempre si impegnerà nel trovare le soluzioni migliori assieme a quelle forze politiche, che vogliano sedersi attorno un tavolo, per creare  le condizioni di portare un candidato a sindaco del centro destra a guidare per i prossimi 5 anni l'amministrazione di Faenza.
Il momento è propizio e crediamo fermamente nella possibilità di dare a Faenza un sindaco di centro destra che risolva finalmente i problemi che attanagliano la città e che la coalizione di centro sinistra, che ora si stringerà compatta salendo sul carro del vincitore Malpezzi dopo averlo duramente criticato, non ha mai risolto e ha pensato più alle logiche di partito che al bene dei Faentini.


Lega Nord Romagna
Direttivo Comunale Faenza

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Martin
    Martin

    Alcuni anni fa collaboravo con un'azienda grafica faentina, un giorno mi capitò tra le mani un libro che riportava il fatto che alla fine del '400 i ceramisti faentini si consorziarono per proteggere i loro prodotti dalla concorrenza esterna. Oggi sono così divisi da aver perso nei fatti quel prestigio che solo il ricordo mantiene alto. Erano più avanti nel 1.400/1.500 che non oggi. Faenza deve fare un passo avanti, deve ancora scoprire internet, deve valorizzare il turismo, ripulire il commercio dagli inciuci cooperativi. Il futuro sindaco non dovrà essere un suddito del proprio partito ma un governatore dei cittadini, dovrà farli lavorare e divertire e soprattutto renderli orgogliosi e non presuntuosi.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -