Faenza, ricomincia la lotta alla zanzara tigre

Faenza, ricomincia la lotta alla zanzara tigre

Faenza, ricomincia la lotta alla zanzara tigre

FAENZA - Con l'avvicinarsi dell'estate si ripropongono i disagi creati dalla zanzara tigre. Al fine di prevenire ed evitare i rischi di malattie trasmesse all'uomo da questi insetti, alcune delle quali possono avere anche conseguenze molto gravi, oltre alle misure già messe in campo da Amministrazione Comunale e Ausl in collaborazione con la Società Sireb di Modena, è stata emessa un'ordinanza che definisce tutta una serie di comportamenti da tenere da parte dei cittadini.

 

L'ordinanza, che resterà in vigore dal 20 aprile al 31 ottobre 2011, prevede pesanti sanzioni per i trasgressori, con multe da un minimo di 103,29 euro fino a un massimo di 516,46 euro.

 

Per evitare la diffusione della zanzara tigre, tutti i cittadini devono pertanto seguire le disposizioni previste dall'ordinanza comunale: non disperdere rifiuti e non accatastare all'aperto oggetti o contenitori in cui si può depositare e può ristagnare l'acqua; eliminare tutte le piccole raccolte d'acqua che si possono formare nei giardini e negli orti all'interno di qualsiasi tipo di recipiente (annaffiatoi, secchi, sottovasi); trattare l'acqua presente in tombini, griglie di scarico e pozzetti di raccolta delle acque meteoriche con apposito prodotto antilarvale, tenere sgombri cortili e aree verdi da erbacce e sterpi,...

 

A misure analoghe, finalizzate a evitare il ristagno di acqua, sono tenuti anche i gestori pubblici e privati responsabili di scarpate ferroviarie, cigli stradali e corsi d'acqua, i conduttori di orti, i responsabili di cantieri, i gestori di depositi di copertoni, i soggetti pubblici e privati gestori di contenitori (cassonetti) per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, i proprietari e conduttori di vivai, serre, depositi di piante e fiori e aziende agricole vicine ai centri abitati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricordiamo ancora che il prodotto antilarvale da utilizzare fino a fine ottobre per periodici trattamenti contro le larve di zanzare nelle raccolte d'acqua non eliminabili nelle aree private (pozzetti e caditoie per la raccolta di acqua piovana), è distribuito gratuitamente presso l'Ufficio relazioni con il pubblico (Urp) del Comune di Faenza (piazza Nenni, 19/a), tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 13.30, il martedì e il giovedì anche il pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30.  Fino a fine aprile il prodotto si può inoltre ritirare (sempre gratuitamente) presso le sedi di alcuni centri sociali faentini, nei seguenti giorni e orari: al centro sociale Casa Mita (via Filanda Vecchia, 21), il venerdì dalle 9.00 alle 12.00; al centro sociale Centro Sud (via Canal Grande, 46), il giovedì dalle 9.00 alle 12.00; al centro sociale Granarolo (piazza Manfredi, 1), il mercoledì, dalle 9.00 alle 10.00.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -