Faenza: sanità, ecco i manichini per 'imparare' ad operare

Faenza: sanità, ecco i manichini per 'imparare' ad operare

Faenza: sanità, ecco i manichini per 'imparare' ad operare

FAENZA - Venerdì 12 giugno (ore 11) nella sala della Direzione Sanitaria dell'ospedale di Faenza sarà presentata e inaugurata la training room, stanza adibita ad attività di formazione clinica attraverso la simulazione di interventi d'emergenza con l'uso di manichini, provvisti di caratteristiche anatomiche altamente realistiche, acquistati alla cifra di 16.500 euro. La simulazione è particolarmente utile in Anestesia, Terapia Intensiva, Traumatologia e Medicina d'Urgenza.

 

La realizzazione di questo spazio è stata possibile grazie al contributo del Credito Cooperativo ravennate e imolese, con sede a Faenza, che ha provveduto all'acquisto di tre manichini per l'importo di 16.500 euro .

 

Questo nuovo metodo di formazione , nato circa un decennio fa negli Stati Uniti, prevede l'uso di manichini ("simulatori") provvisti di caratteristiche anatomiche altamente realistiche (conformazione delle vie aeree superiori, capacità di parlare e ammiccare, pupille reattive, movimento degli arti superiori, rumori cardiaci e respiratori udibili con lo stetoscopio, polmoni ventilabili in maniera selettiva, polsi periferici palpabili etc), da utilizzare per simulare interventi di emergenza urgenza, allo scopo di formare gli operatori.

 

Numerosi sono i vantaggi dell'utilizzo di simulatori, tra questi l'assenza di rischi per il paziente; la possibilità di mettere in pratica la gestione di procedure ed eventi routinari, così come il management di eventi meno comuni ma pericolosi per la vita dei pazienti; la possibilità di critica costruttiva, infatti la simulazione può essere interrotta temporaneamente per permettere la discussione della situazione e del trattamento più adeguato da mettere in pratica.

 

La simulazione facilita l'insegnamento e l'esercitazione per quegli aspetti della terapia clinica che sono difficili e potenzialmente pericolosi da insegnare in altro modo. Aiuta, inoltre, a sviluppare le capacità dei singoli operatori sanitari sia nella gestione pratica che nell'azione di gruppo, migliorando così le condizioni di sicurezza dei pazienti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -