Faenza, scuola media Europa. Pini (Lega Nord) interroga il ministro

Faenza, scuola media Europa. Pini (Lega Nord) interroga il ministro

Faenza, scuola media Europa. Pini (Lega Nord) interroga il ministro

"Vogliamo sapere se i circa 380 bambini delle Medie Europa di via degli Insorti 2 a Faenza vanno a scuola in uno stabile sicuro". La Lega Nord ritorna sulla vicenda che è già sta sollevata in Consiglio Comunale dal Consigliere Stefano Fantinelli, ma questa volta punta ancora più in alto e lo fa con un'interpellanza urgente presentata al Ministro dell'istruzione e a quello delle infrastrutture, da parte del parlamentare romagnolo del Carroccio Gianluca Pini

 

"Qui non si tratta più di capire i motivi che non permettono l'accordo tra la Curia ed il Sindaco Malpezzi - sostiene Pini -, ma vogliamo capire se i nostri dubbi sono infondati o meno. La Giunta ha risposto all'interpellanza del nostro Consigliere Comunale Fantinelli, dicendo che era tutto in regola, ma a noi giungono voci contrastanti e vogliamo dare risposta a tutti quei cittadini che ci chiedono la verità. Come ormai ripetiamo da mesi"

 

"Non ne facciamo una questione economica - precisa il deputato -, ma piuttosto di sicurezza per quei docenti, personale addetto e soprattutto i circa 380 scolari che già da settimane, con la ripresa dell'anno scolastico, usufruiscono dei locali di via degli Insorti 2. Confermiamo che continuiamo a non capire la poca lungimiranza e a volte l'arroganza del Sindaco Malpezzi nella gestione anche di questa spinosa situazione".

 

"Per questo ho depositato un'interpellanza urgente - conclude Pini -, per chiedere se, come pare, il certificato di conformità elettrica sia scaduto, se abbiano verificato se, come pare, il certificato di prevenzione incendio non esista e l'approvazione da parte dell'Azienda U.S.L. sia scaduta il 31 agosto 2010"

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di diane1791
    diane1791

    i brividi pensando al tricolore circondato da tante bandiere rosso sangue.... troppa gente delirante in italia, in una direzione e nell'altra. L'onorevole Pini, qualunque casacca indossi, ha chiesto semplicemente verifica sui requisitì di idoneità d'obbligo per gli ambienti frequentati dai nostri ragazzi. L'accanimento contro di lui in tale contesto è assolutamente censurabile, inopportuno e insensato. Se non iniziamo a pensare con le nostre teste prima di attaccare per partito preso non raggiungeremo mai nessun obiettivo concreto. Un limite che rallenta il paese Italia; mancanza di lungimiranza da parte di chi lo abita che si riflette nella miseria politica di chi lo governa (opposizione inclusa) Un panorama umano di assoluta povertà.

  • Avatar anonimo di Albatros
    Albatros

    Come è solerte Lei , Onorevole Pini .... Come è pronto a rimarcare fatti così degni dell'attenzione di un parlamentare ...... Com'è presente nelle nostre cronache locali..... che caratterizza con la sua apparente preparazione, correttezza e dovuto formalismo.... ma dove è nata la Sua formazione ? Mi permetto di chiederglielo da questo forum perchè secondo me Lei non ride alle "battute" del Suo ( questo è veramente tutto suo e se lo tenga dove vuole) segretario che l'altre sera ha attraversato le strade della nostra bella città e che oggi ha violentemente offeso i romani e la storia. Non passa settimana che Bossi non riesca a farci ridere di gusto con le sue "battute", oppure con i suoi coloriti gesti oppure con le sue metafore sul tricolore.... Certo, On Pini il fatto che sia un Ministro della Repubblica, non annulla, secondo Voi ed i Vostri titolari, la possibilità di far ridere l'intero Continente , e non solo, ed il Suo comportamento diventa uno sprone per i suoi seguaci a continuare a far credere che in Italia non ci sono problemi così seri da non poter essere dimenticati con le battute ..... Ma per fortuna ... On Pini ... c'è Lei che ci ricorda che in Romagna potremmo avere delle scuole insicure per i nostri bambini.... Non si preoccupi più di tanto. Le amministrazioni di questa terra ROSSA non faranno cadere i tetti in testa ai bambini , non passeranno degli anni a difendere gli interessi di un Berlusconi qualsiasi e continueranno ad issare il tricolore il 25 Aprile ed il 2 Giugno ed ogni giorno in cui l'Italia vince. Quel tricolore che Voi offendete con tanta violenza sarà sempre contornato da tante bandiere rosse che, per la Costituzione che lo definisce, offrirono la vita di tanti giovani, di tanti operai, di tanti VERI patrioti. NO PASARAN !!

  • Avatar anonimo di Dalladario
    Dalladario

    e già il famoso partito di lotta e di governo , ma quanti sono ancora gli allocchi che danno credito a " pataccari" del genere ? Basta vedere la folla in " estasi mistica" al comizio del loro druido -stregone-guru Bossi Gente sveglia, vi stanno prendendo per i fondelli raccontando un sacco di panzane mentre sono più "cannibali" del Pentapartito ed occupano tutte le poltrone importanti ed ora si sono buttati sulle banche nonostante pochi anni fa ne abbiano fatta miseramente fallire una .

  • Avatar anonimo di rob
    rob

    L'On. Pini sta facendo il gioco dei pallinari; si sta dimenticando che il Ministro fa parte del suo stesso governo, che sono stati operati dei tagli. Oltretutto ci si dimentica del fatto che il governo berlusconi sostenuto dalla lega ha imposto che anche i comuni virtuosi con bilanci ok non possano spendere anche se ci sono i soldi in cassa. Come dire... la mano sinistra è possibile che non sappia cosa sta facendo la mano destra? Io penso proprio di no.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -