Faenza: sequestrano camerunese, arrestati due fratelli cinesi

Faenza: sequestrano camerunese, arrestati due fratelli cinesi

Faenza: sequestrano camerunese, arrestati due fratelli cinesi

Hanno sequestrato e minacciato con un coltello da cucina un camerunese di 34 anni "reo" a loro dire di conoscere coloro che lo scorso venerdì sera gli avevano portato via contanti per 70mila euro dalla loro abitazione. Due fratelli di nazionalità cinese, regolari in Italia e domiciliati a Faenza in via Bondiolo, sono stati arrestati in flagranza di reato per concorso in sequestro di persona e minaccia aggravata ai danni di un camerunese di 34 anni, abitante a Bologna.

 

Il 34enne si era recato sabato pomeriggio nell'abitazione dei due cinesi per concordare l'acquisto di alcune borse, trovando tuttavia un clima piuttosto ostile nei suoi confronti. Entrambi i fratelli, infatti, l'ha minacciato con un coltello da cucina, obbligandolo ad adoperarsi per rintracciare due persone di colore che la sera precedente si erano volatilizzati dalla appartamento di via Bondiolo con la somma di 70mila euro.

 

Il camerunese poi è stato chiuso in una stanzetta. Da qui è riuscito a contattare attraverso il proprio cellulare un connazionale domiciliato a Bologna, che ha provveduto successivamente ad allertare il 113. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Questura del Commissariato di Polizia di Faenza che hanno così liberato il camerunese. In manette sono finiti Heping Xu eXiaoping Xu, rispettivamente di 45 e 40 anni. Le indagini della Polizia proseguono per individuare il responsabile del furto ai danni dei due cinesi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -