FAENZA - Sequestrano cognato albanese per estorcere denaro, un arresto

FAENZA - Sequestrano cognato albanese per estorcere denaro, un arresto

FAENZA – Un cittadino albanese di 32 anni, Ronald Bendo, è stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra Mobile dell'Aquila, in collaborazione con le Questure di Torino e Ravenna, con l'accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione. Le forze dell'ordine sono impegnati nella ricerca di altri due connazionali, ora latitanti. Si tratta del 31enne Ervin Bendo e del 33enne Erjon Lamaj, rei di aver rapito il cognato di un individuo albanese domiciliato a Faenza.

Il sequestro della persona, residente a Roseto degli Abruzzi, sarebbe originato al fine di far pagare all'albanese residente a Faenza una partita di droga per cui il rapito era debitore. Gli agenti della Squadra Mobile dell'Aquila, coordinati dal sostituto procuratore antimafia dell'Aquila, Alberto Sgambati, hanno avviato indagini, concentrandosi sulle intercettazioni telefoniche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il rapporto di collaborazione tra polizia italiana e quella albanese ha permesso di raggiungere l'intermediario dei malviventi, Roland Bendo. Il rapito, portato a Torino, è stato poi rilasciato a seguito dell'arresto del Bendo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -