Faenza: sequestrato il 'semaforo intelligente' di via Emilia

Faenza: sequestrato il 'semaforo intelligente' di via Emilia

Faenza: sequestrato il 'semaforo intelligente' di via Emilia

FAENZA - Sequestrato il T-Red tra la via Emilia e la Provinciale Lughese a Faenza. Il provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri su disposizione della Procura di Verona. Si vuole capire se anche il rilevatore faentino che incastra chi transita con il rosso sia omologato secondo le prescrizioni del Ministero dei Trasporti e non manomesso per gonfiare le casse comunali. La locale amministrazione ha preannunciato un ricorso per il dissequestro del marchingegno.

 

L'apparecchiatura è distribuita dalla Kria di Desio, il cui amministratore delegato, Stefano Arrighetti, è stato arrestato con l'accusa di frode nelle pubbliche forniture. Secondo quanto si è appreso, Arrighetti avrebbe omologato solo la telecamera e non avrebbe chiesto e quindi mai ottenuto dal Ministero dei trasporti l'omologazione dell'hardware dell'apparecchiatura che fa funzionare l'intero sistema.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento gli apparecchi elettronici sono stati sequestrati in ottanta comuni in 24 province italiane. Ma il numero è destinato ad aumentare. Qualora si dimostrasse che il sistema non è omologato, la multa comminata all'automobilista ‘beccato' dal T-Red è illegittima e quindi può contestare la sanzione o tentare di chiederne il rimborso e i danni

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -