Faenza, singolare mostra di vecchie cartoline natalizie

Faenza, singolare mostra di vecchie cartoline natalizie

FAENZA - Da lunedì 13 dicembre fino al 9 gennaio 2011 la Biblioteca comunale di Faenza ospiterà una mostra singolare e curiosa di vecchie cartoline natalizie. La collezione, esposta nella saletta mostre al primo piano della Biblioteca, è stata donata negli anni Ottanta dalla signora Lina Ortolani, più comunemente conosciuta come Bruschera, che per anni ha gestito la storica edicola in piazza della Libertà di fronte al Duomo.

 

Nell'odierna era di internet scrivere cartoline e biglietti augurali è diventato ormai desueto e si sta perdendo quel fascino della ricerca delle immagini. In questa epoca frettolosa e convulsa in pochi trovano ancora il tempo di soffermarsi a scegliere un pensiero speciale per una persona cara.

Questa piccola raccolta, che comprende una grande varietà di soggetti, dai bimbi alle mamme, agli innamorati, al tradizionale presepe con Natività e adorazione dei Magi, ci permette così di fare un viaggio nel passato.

 

Alcune di queste cartoline riprendono soggetti di famosi pittori quattrocenteschi e cinquecenteschi, mentre altre sono eseguite da abili illustratori. I "cartoncini" dedicati ai bimbi sono i più numerosi e sono spesso a colori pastellati per rendere più gioioso l'augurio; la neve, le luci, la notte stellata, i giocattoli, accompagnano i più piccoli nell'attesa della notte santa e dei tradizionali balocchi.

La serie dedicata alle mamme e agli innamorati tratta quasi sempre fotografie in bianco e nero, in seppia, o virate in verdeazzurro con la sovrascritta Buon Natale; fanno da sfondo spesso l'albero di Natale, il Presepio e l'immancabile rametto di vischio.

 

Sono esposti oltre cento pezzi, che costituiscono solo una parte della collezione e databili in un arco di tempo che va dagli anni Venti circa agli anni Cinquanta del Novecento. Una mostra da non perdere, per grandi e piccini, visitabile negli orari di apertura della Biblioteca comunale (tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.30, e il sabato dalle 9.00 alle 13.00).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -