Faenza, tagli alla scuola. Malpezzi: "Siamo preoccupati"

Faenza, tagli alla scuola. Malpezzi: "Siamo preoccupati"

FAENZA - "Siamo molto preoccupati per le ipotesi che interessano il piano degli organici scolastici per l'anno 2010-2011 - affermano il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi e gli assessori Massimo Isola e Maria Chiara Campodoni -, che rischiano di mettere in seria difficoltà il sistema scolastico faentino, impoverendo l'offerta formativa e mettendo in discussione i progetti virtuosi che da anni si sono radicati nella comunità."

 

"I tagli significativi del Governo nazionale - sottolineano gli amministratori di Faenza - mettono a rischio ben 1.193 posti in Emilia-Romagna, 1.019 dei quali in organico di diritto. Se ciò avvenisse pagherebbero un duro prezzo anche la Provincia di Ravenna e Faenza."

 

"Così, apprese le prime ipotesi relative alle drammatiche dimensioni del taglio degli organici e all'arretramento del tempo prolungato e del tempo pieno - continuano - abbiamo avviato una serie di richieste di incontri molto urgenti. Abbiamo chiesto un incontro a Maria Luisa Martinez, il nuovo Provveditore, che ben conosce la realtà didattica locale, e siamo convinti di poterci confrontare con lei nei prossimi giorni. Nello stesso tempo, abbiamo preso contatto con gli amministratori provinciali e regionali, nonché con i parlamentari locali, per cercare di affrontare questa situazione con la massima collaborazione tra i diversi livelli amministrativi."

 

"Siamo quindi al fianco dei tanti genitori che stanno dimostrando una netta contrarietà di fronte a questo impoverimento della nostra scuola pubblica - aggiungono Malpezzi, Isola e Campodoni - e stiamo sollecitando, insieme ad altri amministratori, la convocazione della Conferenza provinciale all'interno della quale l'Ufficio scolastico provinciale, gli istituti e gli amministratori si confronteranno sui criteri che guideranno la traduzione concreta dei tagli alla pubblica istruzione nel contesto provinciale."

 

"Faremo di tutto - concludono gli amministratori manfredi - per difendere le eccellenze formative faentine e per evitare che venga compromesso un lavoro decennale di costruzione di un progetto educativo scolastico credibile ed affidabile, che ha saputo coinvolgere tutti i soggetti del mondo scolastico locale

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -