Faenza: tenta di aprire conto corrente con carta d'identità falsa, arrestato

Faenza: tenta di aprire conto corrente con carta d'identità falsa, arrestato

Faenza: tenta di aprire conto corrente con carta d'identità falsa, arrestato

FAENZA - Truffa, falsa dichiarazione a pubblico ufficiale sulla identità personale, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, ricettazione e possesso ingiustificato di grimaldelli. Sono la sfilza di accuse per le quali i Carabinieri di Faenza hanno arrestato martedì mattina ad un pregiudicato 44enne di Castel San Pietro residente a Imola. L'uomo, D.F., ha tentato di aprire un conto corrente presso una banca di Faenza con una carta d'identità falsa.

 

Il documento era intestato ad un'inesistente persona di Imola. L'individuo, una volta fermato, ha fornito false ai militari intervenuti presso l'istituto di credito, su segnalazione di un impiegato, che si era insospettito dall'atteggiamento del cliente. La perquisizione dell'auto del 44enne, parcheggiata nei pressi della banca, ha consentito il rinvenimento di arnesi di scasso.

 

Inoltre, a seguito di perquisizione domiciliare, i Carabinieri hanno rinvenuto un ricettario medico in bianco, costituito da 100 ricette del Servizio sanitario regionale dell'Emilia Romagna; due timbri di medici imolesi, risultati oggetto di furto; una carta d'identità con dati anagrafici difformi dagli originali del 44enne. Il tutto è stato posto sotto sequestro.

 

Trascorsa la notte in camera di sicurezza a Faenza, D.F. è comparso davanti al giudice del Tribunale di Ravenna per il processo per direttissima. L'avvocato ha richiesto i termini a difesa; al 44enne è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -