Faenza, tutto pronto per il Tratti'n Festival

Faenza, tutto pronto per il Tratti'n Festival

FAENZA - Tutto è pronto per il tradizionale appuntamento con Tratti'n Festival, la rassegna culturale organizzata dalla cooperativa Tratti/Mobydick giunta alla sua 23esima edizione. Con il titolo «Cortigiani. Architetture nei cortili - incroci di note, parole, architettura e cultura della tavola» la cooperativa vuole sottolineare ancora una volta il suo impegno e la sua passione verso la contaminazione culturale: «La contaminazione - spiega Guido Leotta, presidente coop. Tratti - è un nostro ‘vizio' fin dal 1985, anno della costituzione della cooperativa, dovuto anche alle conoscenze ed alle passioni dei soci che la compongono. Spaziamo dalle contaminazioni geografiche a quelle interdisciplinari: siamo convinti da sempre che l'incontro con le culture di altri Paesi e con tutto ciò che è diverso da noi sia un passo necessario per la crescita di ogni persona e per contribuire ad abbattere la paura che spesso sentiamo nei confronti dell'altro. Amiamo inoltre l'incrocio ‘virtuoso' delle diverse discipline artistiche e culturali, innanzitutto tra letteratura, musica e teatro e recentemente ci siamo aperti anche verso l'architettura, come dimostra il programma del Tratti'n Festival».

 

Gli eventi del Festival, che si svolgerà dal 21 giugno al 15 luglio, hanno carattere itinerante e potranno godere di diverse cornici del centro storico faentino: «Ancora una volta il centro storico della nostra città diventa il palcoscenico naturale dei nostri eventi - continua Leotta -. A fine serata i partecipanti avranno la possibilità di degustare prodotti genuini ‘cresciuti e preparati' nel nostro territorio e potranno ascoltare gli architetti faentini raccontare le ‘architetture del buon vivere'».

Si comincia martedì 21 giugno presso l'Agriturismo "Il contadino telamone" in via Sacramora 12 a Reda, dove Luca Celidoni, Jacki Alexander e Luca Vitali allieteranno la serata con il concerto "Dita, plettri e colli di bottiglia" accompagnati dalle parole di Silverio Novelli. L'architettura sarà presente con Fiorenzo Valbonesi e le sue ‘architetture di vino'. Si prosegue nel centro storico di Faenza fra i chiostri e gli studi di architettura presenti in città: venerdì 24 giugno presso lo studio Rava Piersanti si esibiranno Riccardo Tesi all'organetto diatonico e Gian Citton alla poesia, mentre Luigi Cicognani illustrerà le sue architetture d'osteria; lunedì 27 giugno nel Chiostro di via Castellani 25 ci sarà una serata dedicata alla musica da ballo con il concerto dell'Hot Boogie Trio e le architetture da ballo di Stefania Altieri, Emanuele Dari e Francesca Leopardi. Il Chiostro dell'Oratorio di via Pascoli farà da cornice, venerdì 1 luglio, al Trio Contrada Lamierone e alle architetture nomadi di Franca Castiglioni e Maria Concetta Cossa; il 4 luglio sarà la volta di una serata dedicata ai 150 anni dell'Unità d'Italia con l'Assessore alla cultura del comune di Serravalle Scrivia che parlerà del concorso «Le storie del ‘900» da lui ideato, l'attore Ferruccio Filippazzi che leggerà brani tratti dal libro «Alla garibaldina» e le architetture più significative del nostro Paese scelte dagli architetti dello studio +A!, il tutto all'interno della Bottega Bertaccini in corso Garibalid 4. Tratti'n Festival continua nel mese di luglio con altri tre appuntamenti: venerdì 8 luglio presso lo Studio Protecno di via Emiliani 2 Giacomo Pini si esibirà alla chitarra e Paolo Rava parlerà delle architetture obese; lunedì 11 luglio presso lo studio A+4 di vicolo Montini 4a Giovanni Nadiani e Martino Chieffo si esibiranno in «La necessaria bellezza» mentre si parlerà di architetture inutili con Rita Rava, Bianca Maria Canepa e Maria Tampieri; si conclude venerdì 15 luglio nella Terrazza del Mic con Tony Maude alla chitarra e voce e le architetture extraterrestri di Claudio Piersanti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -