Faenza, ubriaco prende a calci e pugni carabinieri. Patteggia un anno

Faenza, ubriaco prende a calci e pugni carabinieri. Patteggia un anno

Faenza, ubriaco prende a calci e pugni carabinieri. Patteggia un anno

FAENZA - Arrestato con le accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto d'indicazioni sull'identità personale e lesioni personali dopo la sbornia mattutina. Protagonista in negativo dell'episodio, verificatosi lunedì mattina a Faenza, un moldavo di 38 anni. In preda ai fumi dell'alcol, l'uomo ha infastidito passanti ed esercenti in piazza Martiri della Libertà. Ad individuarlo è stato un carabiniere di quartiere, che non ha avuto vita facile nell'identificazione.

 

Lo straniero si è infatti rifiutato di fornire le proprie generalità. A quel punto è intervenuta una pattuglia del Nucleo Radiomobile, che ha provveduto ad accompagnare in caserma l'individuo per gli accertamenti del caso. Qui, in forte balia ancora dell'alcol, ha cominciato a dare in escandescenza, scagliandosi contro due militari con calci e pugni, ai quali ha provocato lesioni guaribili in pochi giorni. Il 38enne è stato quindi arrestato. Processato per direttissima dopo aver trascorso la nottata nel carcere di Ravenna, ha patteggiato un anno di reclusione (pena sospesa).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -