Faenza: una giornata di formazione sull'adozione

Faenza: una giornata di formazione sull'adozione

"Bambini venuti da altrove. Identità, accoglienza e interculturalità nell'adozione" è il titolo della giornata formativa  che si terrà a Faenza venerdì 25 marzo 2011, alle ore 14.30, nella sala conferenze "Giovanni Dalle Fabbriche" dell'agenzia della Banca di Credito Cooperativo ravennate e imolese (via Laghi, 81).

 

L'incontro, promosso dal Comune di Faenza, dalla Provincia di Ravenna e dalla Provincia di Forlì-Cesena, in collaborazione con il Servizio sanitario regionale dell'Emilia Romagna e l'Ausl di Ravenna, si colloca all'interno del percorso di formazione regionale "Orizzonti di post adozione" ed è rivolto agli operatori del sistema integrato di adozione.

Obiettivo della giornata formativa è quello di coinvolgere le diverse professionalità che operano nell'esperienza adottiva a scuola in un momento di confronto e riflessione sull'attività di integrazione e accompagnamento del bambino adottato, tra famiglia, strutture scolastiche e servizi.

 

L'incontro sarà aperto dai saluti del sindaco Giovanni Malpezzi, dell'assessore alle politiche sociali, sanitarie e immigrazione della Provincia di Ravenna Emanuela Giangrandi, dell'assessore al welfare della Provincia di Forlì-Cesena Guglielmo Russo. Dopo l'introduzione di Monica Malaguti, del Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza della Regione Emilia Romagna, seguiranno gli interventi, di Graziella Favero, pedagogista ("Bambini adottati e inserimento scolastico"), Maria Grazia Parisi, psicologa età evolutiva e famiglia dell'Ausl di Forlì ("Quando l'altrove è vicino"),  Chiara Bagnoli e Chiara Mascellani dell'Équipe Adozioni della Provincia di Ravenna ("Insieme nell'adozione"), Marisa Tronconi e Loredana Altini, rispettivamente dirigente scolastica della provincia di Ravenna e della provincia di Forlì-Cesena ("Scuola e adozione: esperienze a confronto"), Caterina Mallamaci, dell'Ente autorizzato "Istituto La Casa" ("Famiglia e scuola: l'esperienza di un ente autorizzato") e rappresentanti de La Casa dei Sogni di Faenza e di Famiglie per l'Accoglienza di Forlì ("La parola alle famiglie").

 

Coordina i lavori Eno Quargnolo, direttore delle Attività sociosanitarie dell'Ausl di Ravenna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -