Far west nel vibonese, due morti ed un ferito

Far west nel vibonese, due morti ed un ferito

VIBO VALENTIA - Far west a Briatico, in provincia di Vibo Valentia. Due braccianti agricoli in pensione, rispettivamente di 67 e 69 anni, sono stati uccisi a colpi di fucile al termine di una lite collegata presumibilmente alla divisione di alcune proprietà terriere. Il presunto omicida è il cugino Francesco Grasso, fuggito dopo la sparatoria. Ferita anche una terza persona. Si tratta di Giuseppe Mazzitelli, conducente di uno scuolabus, sul quale viaggiavano sette bambini tutti illesi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le vittime sono un omonimo del killer e Vincenzo Rizzo. Sull'episodio indagano i Carabinieri. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Grasso ha prima ucciso Rizzo, ferendo nella circostanza Mazzitelli. Successivamente l'assassino, a circa mezzo chilometro di distanza, in una zona di campagna, ha ammazzato il 67enne Francesco Grasso. Le indagini degli uomini dell'Arma sono coordinate dal procuratore della Repubblica di Vibo Valentia, Mario Spagnuolo, e dal pubblico ministero Simona Cangiano. Alla base del duplice omicidio ci sarebbero vecchi rancori. Una dozzina di anni fa, il presunto omicida, aveva aggredito con un coltello Francesco Grasso. Nell'occasione Vincenzo Rizzo era intervenuto in difesa di quest'ultimo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -