Fassino a Forlì: "Immigrazione inevitabile e importante per la nostra economia"

Fassino a Forlì: "Immigrazione inevitabile e importante per la nostra economia"

Fassino a Forlì: "Immigrazione inevitabile e importante per la nostra economia"

Il mondo si sta organizzando sempre più su una dimensione "glocale", in cui globale e locale dialogono sempre più tra loro e in cui gli avvenimenti internazionalo incidono in modo sempre più pesante sulla vita dei territori. Il ministro degli esteri del governo ombra del Pd, Piero Fassino, utilizza il palco della Festa dell'Unità di Forlì per irrompere nel dibattito politico nazionale. Fassino ha parlato anche di immigrazione e attaccato le promesse del governo Berlusconi.

 

Per l'ultimo segretario nazionale dei Democratici di sinistra, più volte ospite a Forlì, l'immigrazione "è un processo inevitabile" per il tessuto sociale italiano e che ccostituisce "una parte importante" del mondo produttivo del nostro paese e anche dei territori come quello dell'area forlivese-cesenate.

 

Fassino ha bocciato la proposta del ministro dell'Interno, Roberto Maroni, sulle impronte ai Rom e in particolare ai minori, proponendo di dare "una carta d'identità a tutti i minori a partire dai 6 anni" e di fornire a ciascuno di essi "una piastrina di riconoscimento".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ministro ombra del Pd non ha risparmiato l'attacco finale al governo, seguendo la linea del segretario Walter Veltroni, ponendo quindi l'accento sulla campagna elettorale berlusconiana "basta tutta sulla riduzione delle tasse" che però potrà esserci "non prima del 2011".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -