Fece scrivere ad un alunno ''sono un deficiente'', prof condannata

Fece scrivere ad un alunno ''sono un deficiente'', prof condannata

Fece scrivere ad un alunno ''sono un deficiente'', prof condannata

PALERMO - Come punizione fece scrivere ad un suo alunno cento volte "sono un deficiente" sul quaderno. Una prof di 59 anni, oggi in pensione, è stata condannata dalla Corte d'Appello di Palermo a un anno di reclusione, pena sospesa. Il pm aveva chiesto 14 giorni. Il ragazzino, all'epoca 11enni, con due compagni aveva impedito ad un altro di entrare nel bagno dei maschi "perché sei una femminuccia, un gay". Nel 2007 l'imputata venne assolta con il rito abbreviato.

 

Il giudice aveva stabilito che "il non intervenire avrebbe significato che condotte vessatorie a danno dei più deboli sarebbero state comunque accettate". Ma per la Corte si è trattato "di un uso non sproporzionato del potere di intervento pedagogico-disciplinare sul minore". L'avvocato difensore ha annunciato il ricorso in Cassazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -