Ferrara, fervono i preparativi per Aterforum: la musica da New York a Mumbai

Ferrara, fervono i preparativi per Aterforum: la musica da New York a Mumbai

FERRARA - "Nuove Indie: rotte musicali tra New York e Mumbai": è questo il titolo della XXII edizione del festival Aterforum, in programma a Ferrara fra il 6 e il 22 giugno e organizzato come di consueto da Ater-Associazione teatri Emilia-Romagna, Assessorato alle Politiche culturali del Comune di Ferrara, Regione Emilia-Romagna, Ministero per i Beni e le attività culturali, Teatro Comunale di Ferrara.

 

Una delle più longeve e prestigiose vetrine dei suoni d'oggi si sofferma quest'anno su quelle correnti musicali che sin dagli anni Sessanta hanno gettato un ponte fra Occidente e la tradizione musicale indiana, dalle esplorazioni di John Cage al minimalismo, fino alla ricerca in ambito elettronico e interdisciplinare, senza tralasciare incursioni nel patrimonio tradizionale della stessa India. Del festival saranno ospiti personalità di assoluto rilievo distintesi nel campo della sperimentazione sonora e interpreti di fama, tutti uniti nell'accompagnare l'ascoltatore in un viaggio sonoro stimolante.

 

 La rassegna è stata presentata oggi nella sede della Regione Emilia-Romagna, a Bologna, nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato tra gli altri gli assessori alla Cultura della Regione, Alberto Ronchi, e del Comune di Ferrara, Massimo Maisto.

 

Al centro della prima parte del festival, 6-8 giugno, si staglia la carismatica figura di Robert Ashley, uno dei più influenti pionieri della musica sperimentale, fondatore negli anni Sessanta di collettivi seminali (Once Group e Sonic Arts Union) e in seguito partecipe del "movimento" della Lovely Music e artefice di nuove forme di narrazione musicale attraverso un uso teatrale della voce, oltre che delle tecnologie più moderne. Aterforum 2008 si inaugurerà proprio con un incontro con lo stesso compositore statunitense, in programma venerdì 6 giugno al Ridotto del Teatro Comunale (ore 12). La stessa sera e in quella di domenica 8, al Teatro Comunale, verranno rappresentate in prima italiana due recenti opere di Ashley: Dust  (1998) e Concrete (2006). Entrambe vedranno in campo quattro vocalist d'eccezione, Sam Ashley, Thomas Buckner, Jacqueline Humbert e Joan La Barbara; a loro si aggiungerà in Dust, lo stesso Robert Ashley.

 

Fra le due opere di Ashley si collocherà sabato 7 (a Casa Romei) il concerto del gruppo scandinavo Dans Les Arbres, formato da Christian Wallumrød (pianoforte preparato), Ivar Grydeland (chitarra) e da Ingar Zach (percussioni). Trio che che proponoe una musica dove si possono cogliere rimandi ai soundscapes del John Cage più "orientale".

 

Dopo qualche giorno di pausa, Aterforum riprenderà il suo cammino con un'altra rilevante personalità delle musiche di ricerca, Alvin Curran, già ospite alcuni fa del festival in qualità di componente dello storico gruppo Musica Elettronica Viva: giovedì 12 giugno, a Palazzo Ludovico il Moro, Curran presenterà Mumbai's Way, produzione del festival ferrarese concepita assieme ai videomakers Gerardo Lamattina e Lino Greco partendo dai suoni campionati e dalle immagini video originali del concitato e variopinto scenario metropolitano di Mumbai.

 

Sabato 14 (Palazzo Ludovico il Moro) Amelia Cuni, riconosciuta specialista del canto dhrupad, una delle più autentiche espressioni della musica classica del Nord dell'India, presenterà (assieme a Federico Sanesi, percussioni, e a Werner Durand, electronics) una personale versione di Solo N. 58 dei Songs Books (1970), serie di 18 raga microtonali che attestano l'interesse di John Cage verso la musica indiana, mentre domenica 15 (Casa Romei) il violoncellista Charles Curtis, allievo di LaMonte Young, eseguirà in prima italiana Piece For Cello And Saxophone (1960) di Terry Jennings, straordinario quanto misconosciuto precursore del minimalismo. 

 

E sarà proprio uno dei maggiori esponenti della minimal music, Terry Riley, il protagonista della serata di lunedì 16 (Palazzo Ludovico il Moro), condividendo il palcoscenico con il contrabbassista Stefano Scodanibbio, con il quale il musicista e compositore californiano ha instaurato da tempo un proficuo sodalizio. Nel pomeriggio del giorno dopo (dalle ore 14), Terry Riley terrà un workshop dal titolo "Composizione, Improvvisazione e Raga della tradizione Indostana" presso il Conservatorio "G. Frescobaldi" di Ferrara.

 

Mercoledì 18 (Casa Romei) il pianista Fabrizio Ottaviucci proporrà il suo Ragapiano, disegnando un itinerario di ascolto che va da Cage e Riley a Giacinto Scelsi (selezionando brani sempre di ispirazione orientale), a sue improvvisazioni. E sempre a Casa Romei, giovedì 19, si potranno ascoltare i fratelli Gundecha (Umakat e Ramakant al canto, Akhillesh al pakhaway), depositari della tradizione del canto dhrupad.

 

Infine, domenica 22 giugno, in Piazza Castello, Aterforum 2008 avrà una significativa appendice con il concerto del gruppo Massacre, ovvero il chitarrista Fred Frith, il bassista Bill Laswell e il batterista Charles Hayward, tre spericolati musicisti che frequentano abitualmente i territori del rock più audace come quelli dell'improvvisazione più avventurosa. Questo concerto è organizzato in collaborazione con AngelicA e l'Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna.

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21,15.

 

 

PREZZI
Ingresso: € 16 intero, € 12 ridotto (sino ai 30 anni e oltre i 65, tesserati Tci e associazioni culturali nazionali del tempo libero). Carnet per 4 spettacoli a scelta: € 40.
Chi acquisterà un carnet riceverà in dono un Cd Ecm o Lovely Music a scelta
Biglietti e carnet in vendita dal 21 maggio presso la Biglietteria del Teatro Comunale di Ferrara

 

 

INFO
tel. 0532 202675, fax 0532 206007
Per informazioni e iscrizioni (entro il 10 giugno) relative al workshop di Terry Riley: 
0532 207412  info@conservatorioferrara.it

 

 

WEBSITE
www.teatrocomunaleferrara.it/aterforum

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INDIRIZZI
Cortile Casa Romei: Via Savonarola 30 
Teatro Comunale di Ferrara: Corso Martiri della Libertà, 5 
Palazzo Ludovico il Moro: Via XX Settembre 124
Piazza Castello

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -