Ferrara: strumentazioni sofisticate per rubare auto, cinque polacchi in manette

Ferrara: strumentazioni sofisticate per rubare auto, cinque polacchi in manette

FERRARA - Con sofisticate tecnologie riuscivano a captare i segnali elettronici delle centraline di accensione e a modificare tutti i codici identificativi delle auto di lusso che avevano rubato, per poi rivenderle in tutta Europa. Una banda composta da cinque artigiani polacchi, con base in un casolare nelle campagne di Zocca di Ro, nel Ferrarese, è stata sgominata dalla Guardia di Finanza di Ferrara. Tutti sono finiti in manette con le accuse di riciclaggio.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz del personale delle Fiamme Gialle, coordinate dal pm Filippo Di Benedetto, è stato compiuto alcuni giorni fa proprio nel casolare, dove sono state rinvenute due Bmw. Una di queste era stata rubata alcune ore prima a Ferrara ed i malviventi l'avevano già ‘ripulita' dei codici di riconoscimento. Dell'altra vettura non è stata possibile risalire alla provenienza. Secondo quanto reso noto dagli investigatori, nella casa colonica sono stati recuperati strumentazioni particolarmente sofisticate per captare i segnali emessi dalle chiavi elettroniche delle vetture, pc usati per la lettura di questi codici, e microfoni ambientali per ascoltare suoni e rumori provenienti dalle abitazioni da colpire. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -