Ferrara, va al lavoro dopo aver ucciso la moglie: arrestato

Ferrara, va al lavoro dopo aver ucciso la moglie: arrestato

FERRARA – Si era tranquillamente recato al lavoro come ogni mattina dopo, però, aver ucciso la moglie. Un ferrarese è stato tratto in arresto dai Carabinieri nella nottata tra venerdì e sabato confessando l’omicidio.

E’ successo tutto venerdì mattina dopo un violento litigio con la moglie di 47 anni. Il ferrarese, in un attimo di follia, ha soffocato la propria coniuge, uccidendola. Quindi si sarebbe recato al lavoro per fare rientro, verso sera, in casa.

In tale circostanza ha provato a disfarsi del cadavere, ma un rumore ha destato sospetto tra i vicini di casa che hanno chiamato le forze dell’ordine. L’uomo è stato portato dai carabinieri in caserma per un primo interrogatorio nel quale avrebbe dichiarato che la moglie era caduta dalle scale, morendo per un malore dopo un violento impatto al suolo. Il medico legale, però, ha smentito le prime dichiarazioni del marito che avrebbe successivamente confessato l’omicidio davanti al Pm Filippo Di Benedetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -