Festa dei Lavoratori, in Emilia-Romagna un primo maggio ricco di appuntamenti

Festa dei Lavoratori, in Emilia-Romagna un primo maggio ricco di appuntamenti

Festa dei Lavoratori, in Emilia-Romagna un primo maggio ricco di appuntamenti

Il primo maggio unitario di quest'anno sarà celebrato all'insegna delle parole d'ordine "Lavoro, legalità, solidarietà", con vari accenti sui temi dello sviluppo economico e dell'equità fiscale, sul valore dello Statuto dei lavoratori a quarant'anni dalla nascita. Ricchissimo il programma delle manifestazioni e delle iniziative in Emilia-Romagna. Tra le altre, a Forlì mattinata sportiva in piazza Saffi seguita dal comizio dei sindacati, a Ravenna intervento del segretario nazionale Cisl Maurizio Petriccioli.

 

La manifestazione nazionale di Cgil Cisl Uil, con gli interventi dei tre leader Epifani, Bonanni e Angeletti, si svolgerà a Rosarno, che dopo i drammatici fatti di gennaio, con la rivolta degli immigrati contro le condizioni disumane di lavoro e di vita, diviene simbolo della battaglia democratica e sindacale per i diritti e l'accoglienza. 

 

A Roma ventunesima edizione del Concerto in piazza S. Giovanni. La rinnovata tradizione della festa del lavoro in Emilia Romagna vedrà svolgersi iniziative territoriali e decine di altri appuntamenti nei comuni e nelle zone, in gran parte a carattere unitario o in alcuni casi della sola Cgil, in un mix di politica, cultura, sport, musica e spettacolo.

Di seguito le principali manifestazioni in regione.

 

A Bologna le confederazioni territoriali fanno una scelta politica precisa, ponendo in primo piano i diritti degli immigrati: il fulcro della giornata sarà la diretta (ore 11) su maxi-schermo in Piazza Maggiore della manifestazione di Rosarno, alla quale parteciperanno anche i tre segretari di Cgil Cisl Uil bolognesi Melloni, Alberani, Martelli. Nella piazza saranno presenti coi loro banchetti e attività le associazioni del volontariato e degli immigrati, mentre faranno da sfondo due mostre sul lavoro delle donne e sulle aziende in crisi. In provincia manifestazione unitaria contro la crisi a Porretta, dalle ore 9,30, con corteo e interventi presso il Monumento dei caduti.

 

A Reggio Emilia ore 15,30 manifestazione provinciale Cgil, Cisl, Uil con corteo da viale Montegrappa a piazza della Vittoria, dove intervengono il segretario generale Cgil territoriale Mirto Bassoli, i rappresentanti dell'Anci, delle associazioni Libera e CO.LO.RE., la lavoratrice migrante Zahira Chahbane, Agostino Siciliano della Uil nazionale; ore 17 nella stessa piazza spettacolo di Antonio Cornacchione e concerto della Banda Osiris. Altre manifestazioni unitarie a Castelnuovo Monti, Correggio, San Polo, Albinea.

 

A Modena ore 9,30 ritrovo in piazza Grande con musica e distribuzione dei garofani e alle 10 comizio del segretario generale Uil provinciale Luigi Tollari a nome di Cgil, Cisl, Uil; altre manifestazioni a Castelfranco (ore 9,30 corteo da piazza Aldo Moro fino a piazza della Vittoria dove alle 10,30 parlerà il segretario generale Cgil Modena Donato Pivanti), Mirandola (ore 9,30 corteo fino a piazza Costituente dove alle 10,30 parlerà il segretario generale Cisl provinciale Francesco Falcone), Carpi (ore 9,30 corteo fino a piazza Martiri, ore 10 comizio del segretario generale Cgil regionale Danilo Barbi), Sassuolo, Finale Emilia, San Possidonio, Vignola, Pavullo.

 

A Parma ore 9,30 concentramento a Barriera D'Azeglio per il corteo unitario, che alle 10 renderà omaggio al monumento al Partigiano e si concluderà in piazza Garibaldi alle 11 con il discorso di Domenico Proietti, segretario nazionale Uil, a nome delle confederazioni; altre manifestazioni a Langhirano, Fidenza, Fornovo, Salsomaggiore, Fontanellato, San Secondo, Collecchio, S. Polo, Traversetolo, Sorbolo, Colorno, Borgotaro, Sissa, Langhirano, Noceto. Inoltre una delegazione della Cgil di Parma, guidata dal segretario generale Paolo Bertoletti, sarà nella stessa giornata a Portella della Ginestra, dove Cgil e Anpi  celebrano il primo maggio all'insegna della lotta alla mafia e dei valori della Resistenza.

 

A Piacenza la manifestazione prevede alle ore 8,30 un omaggio al monumento ai Caduti sul lavoro e alle 9,30 corteo da piazzale Genova fino a piazza Cavalli dove alle 10,30 parlerà il neosegretario generale Cgil territoriale Paolo Lanna a nome di Cgil, Cisl, Uil; nel pomeriggio alla Cooperativa di Sant'Antonio (via Emilia Pavese 238), con il contributo della Cgil, "Cuncertass del primo maggio", esibizione di gruppi musicali dal folklore pop al punk rock.

 

A Ferrara tradizionale appuntamento in piazza Cattedrale a partire dalle 9,20, con l'esibizione di bande e corali locali, la messa, l'incontro tra dirigenti sindacali, associazioni del volontariato, autorità cittadine e l'arcivescovo di Ferrara; ore 21 concerto alla Sala Estense. In provincia manifestazione ad Argenta, con corteo di mezzi meccanici e biciclette in partenza da Filo alle 10 fino alla piazza Mercato di Argenta, dove parleranno il sindaco Antonio Fiorentini e il segretario generale Cgil di Ferrara Giuliano Guietti a nome di Cgil, Cisl, Uil; altre iniziative ad Anita, Comacchio, Bondeno, Cento, Copparo, Ostellato-Migliarino, Massafiscaglia, Migliaro, Portomaggiore, Poggiorenatico.

 

A Ravenna appuntamento per le celebrazioni con Cgil, Cisl, Uil ai giardini pubblici di Viale Santi Baldini fin dal mattino con la distribuzione del garofano rosso e alle 15 intervento del segretario nazionale Cisl Maurizio Petriccioli; il pomeriggio prosegue in musica e burattini per i più piccoli, alle 20 "serata rock"; a Faenza dalle 9 in piazza del Popolo distribuzione garofano, musica popolare e alle 10,15 comizio del segretario regionale Cgil Vincenzo Colla a nome di Cgil, Cisl, Uil; a Lugo mattinata al Largo della Repubblica con "Un altro mercato è possibile", iniziativa di solidarietà con la presenza di associazioni equo solidali e con spettacolo musicale; a Russi ore 14 comizio e concerto.

 

A Forlì in piazza Saffi mattinata sportiva, poi la giornata prosegue tra spettacoli e musica e alle 16 comizio di Cgil Cisl Uil; altre iniziative unitarie a Castrocaro, Rocca S. Casciano, Meldola, Forlimpopoli, Modigliana, Portico-San Benedetto, Predappio, Premilcuore, Bertinoro, Santa Sofia, Galeata, Civitella, Cusercoli.

 

A Cesena in piazza del Popolo mattinata sportiva, esposizione di carri agricoli e moto d'epoca; ore 14,30 è previsto l'intervento della delegata Flai Stefania Targhini a nome di Cgil, Cisl, Uil, poi spettacolo musicale; a Cesenatico la festa unitaria è dedicata al "Mare e lavoro" e prosegue al Museo della Marineria per l'intera giornata, tra presentazione dell'Archivio storico del lavoro con enti locali e associazioni di categoria, proiezione di audiovisivi, mostre di pittura, laboratori per bambini, spettacolo teatrale, concerto e letture.

 

A Rimini ore 10, presso l'Arco di Augusto, incontro dibattito sui temi politici e sindacali al centro della giornata con la partecipazione dei segretari regionali Cgil Stefano Maruca, Domenico Tramonti Cisl, Giuseppina Morolli Uil. Dal canto suo la Cgil organizza una rassegna cinematografica dando appuntamento alle 20,30 al cinema Tiberio (ingresso gratuito) con la proiezione di "Welcome" di Philippe Loiret, mentre domenica 2 maggio invita a festeggiare l'Alta Valmarecchia, che ora fa parte dell'Emilia Romagna, con un concerto della Banda Minatori di Perticara, ore 16, al Teatro Sociale di Novafeltria.

 

A Imola in piazza Gramsci ore 9,30 si comincia con la distribuzione del garofano e il concerto della Banda Città di Imola, poi interventi di lavoratori e lavoratrici di Cgil, Cisl, Uil; a Castel S. Pietro ritrovo alle 10,15 in piazza Martiri per il corteo fino a piazza XX Settembre per gli interventi conclusivi di delegati sindacali

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -