Festini e politica, nuovo filone napoletano: Sara Tommasi al centro dell'inchiesta

Festini e politica, nuovo filone napoletano: Sara Tommasi al centro dell'inchiesta

Festini e politica, nuovo filone napoletano: Sara Tommasi al centro dell'inchiesta

Il nuovo filone napoletano dell'inchiesta sui rapporti tra politici e mondo dei media, quello aperto dalla procura della Repubblica di Napoli, fa emergere nuovi retroscena sul sottobosco del potere italiano e soprattutto torna a coinvolgere il politico di maggior spicco, il presidente del consiglio. Dalle carte dell'inchiesta, che vertono attorno al ruolo centrale della soubrette Sara Tommasi, emergono dettagli importanti, come sms inviati al premier direttamente, amicizie importanti e numerosi contatti.

 

Durissime le parole pronunciate dalla Tommasi (che sarà interrogata dai pm di Napoli Antonio Ardituro e Marco Del Gaudio) nell'intervista rilasciata alla tramissione "Un giorno da pecora" in onda ogni giorno su Radio Due. "L'Italia è questa, Berlusconi con Arcore. Malavitosi come Corona che hanno successo e costruiscono delle star. O in politica o nello spettacolo ci sono sempre giri loschi".

 

E poi l'amara conclusione tratta da questo quadro desolante: "In Italia è così, di conseguenza non spaventiamoci e sfruttiamo tutto ciò che capita". Sembra in diretta radiofonica la bellissima ragazza, protagonista anche di un gettonatissimo calendario, ha dichiarato: "Si sa che Lele Mora portava le ragazze a Berlusconi, si sa che Corona è un malavitoso insieme a Bartolo. Si sa che si ricorre alla prostituzione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -