Fiat, Napolitano: ''Su Melfi rimettersi alla decisione dei giudici''

Fiat, Napolitano: ''Su Melfi rimettersi alla decisione dei giudici''

Fiat, Napolitano: ''Su Melfi rimettersi alla decisione dei giudici''

"Bisogna rimettersi all'autorità giudiziaria". È questa la posizione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sulla vicenda dei tre operai della Fiat licenziati a Melfi, reintegrati dal giudice ma ai quali la casa del Lingotto non ha permesso di riprendere il lavoro (pur garantendo l'ingresso in fabbrica). Il Capo dello Stato ha espresso "vivissimo auspicio - che spero sia ascoltato anche dalla dirigenza della FIAT - che questo grave episodio possa essere superato".

 

Napolitano spera che si possano "creare le condizioni per un confronto pacato e serio su questioni di grande rilievo come quelle del futuro dell'attività della maggiore azienda manufatturiera italiana e dell'evoluzione delle relazioni industriali nel contesto di una aspra competizione sul mercato globale". Martedì si sono moltiplicati gli appelli contro la decisione della Fiat. La richiesta all'azienda di applicare la sentenza è arrivata attraverso le dichiarazioni del ministro Altero Matteoli.

 

"Le sentenze vanno rispettate anche quando non ci fanno piacere" ha detto il ministro delle Infrastrutture e Trasporti. "Se il nostro è uno stato di diritto - ha aggiunto il ministro al Meeting di Rimini - non lo può essere a fasi alterne. C'è una sentenza e va rispettata".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Piirpa
    Piirpa

    ...e in tutta questa storia il PD dov'è?!?! Perchè Bersani non è a fianco dei lavoratori?!?! ....se state cercando di perdere anche le prossime elezioni vi confermo che state facendo un'ottimo lavoro!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -