Fiat, ''inammissibile'' il ricorso Fiom sulle modalità di reintegro degli operai di Melfi

Fiat, ''inammissibile'' il ricorso Fiom sulle modalità di reintegro degli operai di Melfi

Fiat, ''inammissibile'' il ricorso Fiom sulle modalità di reintegro degli operai di Melfi

MELFI (Potenza) - Il ricorso presentato dalla Fiom in merito alle modalità con cui la Fiat aveva attuato il reintegro dei tre lavoratori dello stabilimento di Melfi (Potenza) licenziati nel luglio scorso è "inammissibile". Così il giudice del lavoro di Melfi Emilio Minio, lo stesso che aveva emesso il provvedimento di annullamento dei licenziamenti dei tre operai Fiat. L'udienza durante la quale il sindacato aveva presentato la sua istanza si è svolta il 21 settembre scorso.

 

La Fiom aveva contestato la decisione del Lingotto di riammettere i tre licenziati permettendo loro di svolgere attività sindacale ma non di tornare al lavoro sulle linee produttive. In una nota, i legali della casa automobilistica torinese hanno evidenziato che il Tribunale di Melfi ha confermato che si tratta di una "richiesta estranea al nostro ordinamento processuale", sottolineando che la stessa costituisce "tentativo, che oltrepassando i limiti dell'analogia, si caratterizza per essere un'iniziativa creativa e di politica legislativa, inibita all'ordine giudiziario".

Immediata la reazione di Fiom-Cgil che ha annunciato che giovedì presenterà un'istanza al giudice dell'esecuzione del Tribunale di Melfi ''per la definizione delle modalità di attuazione'' del decreto di reintegro emanato ad agosto dal giudice del lavoro Minio.

 

''Il giudice del lavoro - ha spiegato l'avvocato Lina Grosso - ha dichiarato inammissibile la nostra istanza, dichiarandosi incompetente, perché non in presenza di un provvedimento di natura cautelare. Stiamo già preparando l'atto di precetto da presentare domani mattina al giudice dell'esecuzione del Tribunale di Melfi, per ottenere i necessari chiarimenti sulle modalità del reintegro dei tre lavoratori''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -