Fidenza: al via la catalogazione del Fondo storico librario della "Leoni"

Fidenza: al via la catalogazione del Fondo storico librario della "Leoni"

FIDENZA - Prende il via la catalogazione del Fondo storico librario della Biblioteca "Leoni" da parte del Servizio di sopraintendenza per i Beni librari e Documentari dell'IBACN.

 

Con il restauro del Palazzo Orsoline, il Fondo storico della biblioteca ha trovato, dopo più di 30 anni, una corretta collocazione. Al secondo piano del palazzo, infatti, è stata destinata un'area di 270 mq per l'esposizione e per la conservazione di circa 20.000 volumi, comprensivi di  incunaboli, cinquecentine, testi del Seicento con pregiate incisioni, edizioni dell'800, una collezione di periodici storici, quotidiani e riviste di interesse nazionale e locale, con una trentina di testate per un totale di circa 190 annate. Nello stesso spazio ha trovato collocazione anche il Fondo Musini, comprensivo di circa 2.000 volumi di edizione prevalentemente otto-novecentesche, più un centinaio di edizioni antiche, appartenuti a Nullo Musini: chirurgo, scrittore e vignettista fidentino, socio della locale Deputazione di storia patria e collezionista di libri e cimeli del periodo risorgimentale.

 

Si tratta di una risorsa inestimabile, che copre circa cinquecento anni della storia di Fidenza, ma che sarebbe inutilizzabile senza un sistema che la renda consultabile ad esperti e ricercatori. Dopo la fase preliminare di riorganizzazione degli spazi (coordinata dalla responsabile di OF, Maria Monti, e realizzata anche grazie al prezioso aiuto di due ragazze del servizio civile volontario: Francesca Bertorelli ed Elena Corea), da novembre di quest'anno parte la vera e propria fase di catalogazione ad opera del Servizio di sopraintendenza per i beni librari e documentari dell'IBACN (l'Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali). A seguito di una gara sono stati selezionati due catalogatori qualificati che avranno compiti diversi: mentre il primo esperto si dedicherà ai periodici storici e al materiale del Fondo Musini, l'altro si occuperà più specificatamente dei libri antichi.

 

La  catalogazione avverrà nell'ambito del Polo SBN bibliotecario parmense (PAR), mediante le procedure di catalogazione Libro moderno e Libro antico attualmente in uso. Il fine ultimo dell'intero progetto è quello di rendere completamente visibile il patrimonio archivistico e librario della Biblioteca "Leoni" permettendo così, a chiunque ne faccia richiesta, di poter effettuare ricerche mirate. La consultazione del catalogo dei volumi catalogati elettronicamente potrà essere effettuata sia sui personal computer della biblioteca con l'ausilio del personale addetto, sia da postazioni remote mediante la consultazione del catalogo on line.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Con questa opera di catalogazione, portiamo ad OF un nuovo, prezioso strumento al servizio degli utenti della nostra biblioteca. Ad OF si concretizza infatti l'idea di un vero e proprio centro propulsore della vita culturale cittadina, dove si valorizzano le nostre ricchezze storico-librarie e si utilizzano strumenti innovativi per lo studio e l'arricchimento culturale di tutti i cittadini», ha detto l'assessore alla Cultura, Davide Vanicelli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -