Fiera: a 'Old Time Show' il rombo del passato

Fiera: a 'Old Time Show' il rombo del passato

FORLI’ - La quarta edizione di Old Time Show, la manifestazione dedicata al motorismo storico in programma alla Fiera di Forlì il 17 e 18 marzo 2007, è pronta al via. Non mancano le novità, accanto alle conferme che ne hanno decretato il successo, partendo dal punto di forza di OLD TIME SHOW, la GALLERIA TEMATICA DI AUTO E MOTO D’EPOCA.

Un vero e proprio museo che esalta la valenza culturale della rassegna, proponendo ai visitatori autentiche “bellezze” a due e quattro ruote.


La GALLERIA TEMATICA del 2007 illustrerà i seguenti temi: per le auto “Dal 1950 i carrozzieri e le loro fuoriserie”, per le moto “La tecnologia nella moto da corsa, con di scena le moto dei favolosi anni ’50.

Per la sezione auto avremo appunto una cinquantina di modelli che si rifanno ai carrozzieri storici da Pininfarina a Farina, da Vignale a Zagato e Touring. Diversi esemplari provengono dal Museo dell’Alfa Romeo di Arese, dal Museo Panini di Modena e dal Museo Nicolis di Verona. Solo due anticipazioni, l’Iguana del 1969 appunto proveniente dal Museo Alfa Romeo e un altro prototipo, una Giulia Sprint speciale del 1965.

Una visita allo spazio dedicato alle moto promette agli appassionati un viaggio nella storia della tecnologia di quegli anni applicata dalle più famose case costruttrici ai loro bolidi. Anni in cui le“vecchie” fabbriche come la Bianchi, la Gilera, la Benelli, la Moto Guzzi rinnovarono completamente la produzione, sollecitate anche dall’emergere di nuove case costruttrici e di nuove cilindrate. Solo per fare alcuni esempi della produzione Bianchi ci sarà la strepitosa bicilindrica di progettazione Lino Tonti. Dalla Gilera, oltre alla 4 cilindri caposcuola di tutte le plurifrazionate del dopoguerra, vittoriosa con Libero Liberati, Valdinoci Orlando di Forlì, Dilani, Masetti, ci sarà anche la 175 costruita appositamente per le corse su strada a largo raggio e la classica Saturno “Prima”. Modelli unici arrivano anche dal campionario completo di quello che fu il più straordinario Reparto corse italiano, quello della Moto Guzzi.


A Old Time Show le moto più rappresentative guidate dal pilota

Loris Reggiani, l’Honda 250 di Andrea Dovizioso, i modelli che hanno fatto la storia della mitica 500, i gioielli della Mercedes Benz e la Ferrari 2001 di Barrichello


Torna anche quest’anno a Old Time Show l’Associazione Otello Buscherini, con un elegante stand dedicato ai grandi del motociclismo mondiale dagli anni Sessanta fino ad oggi. Un omaggio particolare a Loris Reggiani, centauro forlivese per due volte vice campione del Mondo nella 125 cc. e una volta nella 250 cc., oggi commentatore televisivo per la cronaca del Motomondiale a Mediaset. In mostra, nello stand dell’associazione, le moto più rappresentative della carriera di Reggiani, come la Aprilia 250 e la Aprilia 500, o la Minarelli 125, la Kawasaki 250 o la Suzuki 500, insieme ad altri pezzi storici come il Malanca 50 e il Malanca 125 che hanno segnato invece i trionfi di Otello Buscherini.

In più una vera chicca, che farà felice il pubblico dei giovanissimi e ci porta direttamente ai circuiti dei motomondiali: l’Honda 250 cc. di Andrea Dovizioso, la moto con cui il giovane centauro di Forlimpopoli ha tagliato il traguardo del Mondiale 2006 aggiudicandosi la medaglia d’argento.

In occasione del cinquantesimo anniversario della Fiat 500, nello stand del Registro Fiat Italiano sarà possibile ammirare sei storici modelli della mitica utilitaria italiana, disegnata all’epoca dell’ingegner Dante Giacosa. In mostra una 500 D, versione rinnovata della berlina uscita all’inizio degli anni ’60, una 500 F e una più lussuosa 500 L, dove appaiono per la prima volta elementi in plastica anziché in metallo, una 500 R dei primi anni ’70 e una 500 G “Giardiniera”. E per i collezionisti un pezzo davvero storico: la Fiat 500 Giannini del 1972, realizzata su una carrozzeria R nella versione 350 di cilindrata. Un restyling effettuato durante gli anni della crisi petrolifera, quando l’ingegner Giannini progettò un nuovo modello dell’utilitaria che consumasse di meno.

Nello stand della Mercedes Benz Registro Italia, che partecipa per la seconda volta alla rassegna nella sua veste ufficiale di registro storico con una mostra di vetture “déjà vu”, il pubblico potrà ammirare la mitica stella a tre punte in grande spolvero su auto d’epoca di prestigio, fra cui una 300 S coupé del 1952, una 300 SL del 1956, una 190 SL del 1956 e una Ponton Cabriolet 200 SE del 1960. E per tutti gli appassionati un’auto da grande collezione: una Mercedes Benz degli anni Trenta, modello anteguerra.

Ad accogliere i visitatori della 4° edizione ci sarà anche una splendida rossa, il sogno di tutti gli italiani: la Ferrari. Nello specifico la monoposto guidata da Rubens Barrichello nel 2001, con la quale il pilota ha partecipato ai Gran Premi di Australia, Malesia e Brasile, oggi di proprietà del forlivese Dino Zoli. In questa edizione debutta il Raduno a stelle&strisce, dedicato ai Miti Usa, con ampio spazio per le auto americane. Ampliata anche la mostra mercato dei ricambisti e la proposta commerciale grazie alla presenza di numerosi saloni di auto d’epoca e di collezionisti privati.

Nella due giorni di Old Time si svolgerà anche il Rally storico per le colline di Romagna, una riedizione in chiave storica dei rally romagnoli organizzata dall’Automobile Club di Forlì-Cesena, con la partecipazione di automobili che hanno fatto la storia del rally, negli anni Sessanta, Settanta e tra queste la Lancia guidata da Beppe Volta, che è il testimonial della manifestazione.


Arte e Motori in un pacchetto turistico

L’arte di Silvestro Lega e il fascino dei motori del passato si incontrano a Forlì grazie ad un pacchetto turistico proposto dal Club di Prodotto Forlì – Arte, Turismo e Congressi.

Il pacchetto turistico comprende pernottamento e prima colazione a prezzi particolarmente vantaggiosi (in hotel a 2, 3, 4 stelle), ingresso gratuito in Fiera per Old Time Show e ingresso alla Mostra di Silvestro Lega ai Musei di San Domenico con 2 kit Lega in omaggio.

L’accordo tra il Club Forlì&Co (che fa parte dell’Unione di Prodotto delle Città d’arte della Regione), e la Fiera di Forlì favorisce la promozione di eventi nell’ottica di un’offerta turistica integrata. In questo caso la grande arte che a Forlì è rappresentata dalla prestigiosa mostra dedicata a Silvestro Lega e al movimento della Macchia si incontra felicemente con una rassegna che ha fatto della qualità il suo biglietto da visita.

Per ulteriori informazioni sul pacchetto turistico e per prenotazioni 0543 378075/68, turismo@confcommercio.fo.it


I NUMERI DI OLD TIME SHOW:


Circa 600 espositori tra collezionisti, commercianti, privati, club e standisti della mostra scambio - oltre 100 tra vetture storiche e moto storiche in esposizione nella GALLERIA TEMATICA - 20.000 mq espositivi coperti - 20.000 mq espositivi all’aperto - 20.000 visitatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La quarta edizione di Old Time Show in calendario alla Fiera di Forlì il 17 e il 18 marzo 2007 è organizzata dalla Fiera di Forlì, in collaborazione con Automotoclub Storico Italiano (ASI), Il Crame di Imola e lo Sport Club Il Velocifero di Rimini. Gode del Patrocinio della Regione Emilia Romagna e del patrocinio di Auto d’ Epoca - il mensile italiano di auto storiche. Orario di apertura: dalle 8,30 alle 19. - Biglietto: intero Euro 8 – ridotto Euro 5

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -