FINANZIARIA - Pensionati chiedono più attenzione verso le fasce deboli

FINANZIARIA - Pensionati chiedono più attenzione verso le fasce deboli

Bologna - Una finanziaria piu' attenta ai bisogni delle fasce deboli della popolazione. E' quanto chiedono i sindacato dei pensionati dell'Emilia Romagna che lunedi' scenderanno nelle piazze della regione per dare voce a questa richiesta . Pur apprezzando l'impianto generale della manovra, Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil domandano nuovi interventi a favore dei pensionati piu' poveri, degli anziani e delle persone non autosufficienti.
Il Governo, hanno fatto presente, ha infatti gia' accolto una parte delle richieste dei pensionati, impegnandosi a rimodulare le aliquote e le detrazioni Irpef per i redditi piu' bassi, sostenere il reddito dei pensionati oltre i 75 anni, incrementare le risorse per il Fondo per la non autosufficienza, introdurre la detrabilita' delle spese per il lavoro di assistenza familiare (le cosiddette badanti) e finanziare le tariffe sociali per alcune utenze domestiche.
In particolare, i sindacati dei pensionati ritengono ingiustificata la differenza di limite di reddito non tassato (la 'no tax area') tra lavoratori dipendenti e pensionati, e sono contrari all'introduzione dei ticket sanitari. Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil sono preoccupati che gli effetti della riforma fiscale contenuta nella Finanziaria possano ricadere in maggiori imposte locali.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -