Finmeccanica, si suicida vice-prefetto di Roma

Finmeccanica, si suicida vice-prefetto di Roma

ROMA - Si è suicidato mercoledì a Roma, sparandosi un colpo d'arma da fuoco con la pistola di ordinanza all'interno di un alloggio nella zona di Castro Pretorio a Roma, il viceprefetto Salvatore Saporito, indagato dalla Procura di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per la realizzazione del Cen nel capoluogo partenopeo, il "cervellone elettronico" dove sarebbero confluite le immagini delle telecamere ai fini della sicurezza e dell'ordine pubblico.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l'accusa avrebbe avuto un ruolo nell'aggiudicazione dell'appalto a un'azienda del gruppo Finmeccanica. L'ipotesi da cui è partita la procura è associazione per delinquere e turbativa d'asta. Secondo quanto riferito dai colleghi, Saporito stava attraversando un periodo di grave depressione per le conseguenze dell'inchiesta. Lascia la moglie ed una figlia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -