Fiorano: riprende la stagione teatrale del Teatro Astoria

Fiorano: riprende la stagione teatrale del Teatro Astoria

MODENA - Riprende Giovedì 29 Gennaio la stagione teatrale del Teatro Astoria di Fiorano Modenese, organizzata dal Tir Danza e dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Fiorano Modenese.


La stagione che ha come titolo "della contemporaneità e dei suoi effetti", propone compagnie che appartengono ad un'area teatrale in fermento costante ed in continuo divenire, che non sfuggono commistioni né contaminazioni con i diversi linguaggi delle arti figurative. Sul palcoscenico dell'Astoria viene ospitato un panorama artistico variegato, differente, che colma e completa l'offerta teatrale del modenese.


Nell'appuntamento di giovedì 29, viene presentata la nuova produzione della compagnia Pianozerotre Teatro "TRE - una storia d'amore". Scritto da RenatoGabrielli, uno dei più interessanti scrittori per la scena contemporanea, con la regia di Sabrina Sinatti e coprodotto dalla compagnia Lombardi/Tiezzi. Sul palcoscenico saranno gli attori Massimiliano Speziani, Attilio Nicoli Cristiani, e Alessia Giangiuliani.


"TRE - una storia d'amore" scritto partendo da uno spunto di cronaca nera (una recente storia di cannibalismo in Germania), racconta di un professore universitario e di una giovane donna che si incontrano in un bar cittadino a metà agosto; serviti da un cameriere, i due consumano un surreale aperitivo.


Sovrapponendo in un unico flusso verbale narrazione, dialoghi e pensieri dei suoi personaggi spettrali e grotteschi "TRE - una storia d'amore" vuole essere una fantasiosa, ma non gratuita esplorazione della libertà disperante che tutti ci imprigiona: libertà di consumare o essere consumati, di divorare o essere divorati.


Come precisa il titolo, lo spettacolo evoca le alte temperature emotive di una storia d'amore, nei suoi sviluppi più estremi. Il desiderio amoroso fonda quella perdita di sé e quel contatto con un sentimento di vuoto, che muove la vicenda sul filo di una narrazione a cavallo tra letteratura e teatro. E' l'azione della scrittura come coazione di un pensiero tipicamente occidentale a generare e fagocitare al tempo stesso le sue parti più sensibili, intime ed emotive, incarnate dalle figure della storia. E come le miniature di un libro illustrato tali figure prendono carne, perfettamente iscritte su uno sfondo di immagini e parole proiettate che le ingloba, infine divorandole. Quel che in questo paesaggio di rovine sembra restare è una fame: di senso, d'amore, di corpi nella loro pienezza. E il governo su una realtà fatta di parole e gesti diventa allora effimero come in un'eterna ebbrezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Lo spettacolo inizia alle ore 21.15. Il biglietto costa € 12, ridotto € 8. Hanno diritto alla riduzione giovani fino ai 26 anni, persone oltre i 65 anni, possessori di tessere Cna Pensionati, Selecard, Young Card rilasciata dai Comuni di Fiorano, Maranello, Sassuolo, Formigine, tessera delle biblioteche comunali del distretto ceramico: Fiorano, Maranello, Sassuolo, Formigine. Per l'applicazione delle riduzioni, è necessario presentare documento di identità e la tessera in corso di validità. Info e prenotazioni: Tel. 059.303696 (dal lunedi al venerdì dalle 10 alle 13). Tel. 0536.1840114 (biglietteria del teatro) -

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -