Fisco: con il 'redditometro' recuperati 22 milioni di euro evasi

Fisco: con il 'redditometro' recuperati 22 milioni di euro evasi

Fisco: con il 'redditometro' recuperati 22 milioni di euro evasi

In apparenza, normali contribuenti: nella realtà, agiati proprietari di immobili di prestigio, auto di lusso e yacht. Sono quasi 1.500 gli accertamenti sintetici realizzati dall'Agenzia delle Entrate in Emilia-Romagna nei primi dieci mesi del 2009, utilizzando lo strumento del "redditometro". I controlli, aumentati del 191% rispetto allo stesso periodo del 2008 (1.490 contro i 512 dell'anno scorso), hanno portato alla luce una maggiore imposta accertata di 22 milioni di euro.

 

Attraverso questa attività di controllo, basata sul confronto tra i redditi dichiarati e l'effettiva capacità di spesa (consumi e incrementi patrimoniali manifestati), è stata accertata una maggiore imposta media di 15mila euro: nel 78% dei casi, l'accertamento è stato eseguito su contribuenti che avevano presentato la dichiarazione dei redditi, mentre il restante 22% aveva completamente aggirato l'obbligo di dichiarazione, nonostante un tenore di vita molto elevato.

 

 

I controlli suddivisi per Provincia.

 

Provincia

Numero Controlli

Maggiore imposta accertata (€)

Bologna

278

5.407.837

Parma

202

3.255.567

Modena

204

3.123.146

Ravenna

175

2.332.530

Rimini

226

2.184.427

Reggio Emilia

104

2.154.794

Ferrara

149

1.798.510

Forlì Cesena

93

903.888

Piacenza

59

585.036

TOTALE

1.490

21.745.735

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -