Fisco: in Emilia-Romagna scoperti 1,3 miliardi di evasione nel 2006

Fisco: in Emilia-Romagna scoperti 1,3 miliardi di evasione nel 2006

Ammontano ad 1 miliardo e 300 milioni di euro le imposte non pagate fatte venire alla luce nel 2006 dall’Agenzia delle entrate in Emilia-Romagna. Cifra resa possibile grazie ai 27mila controlli svolti sul territorio su Iva e Irap (tremila in più rispetto al 2005). Controlli che hanno permesso di scoprire di 269 milioni di euro di tassazione evasa, il 40% in più rispetto ai 194 milioni del 2005. Nel 94% dei controlli sono state riscontrate irregolarità.


Secondo i dati in possesso all’Agenzia delle entrate, nelle dieci città capoluogo in Emilia-Romagna, su un totale di un milione e 130mila contribuenti, in 15 mila dichiarino un reddito

superiore ai 100 mila euro. In sostanza solo l’1,5% dei lavoratori percepisce (ufficialmente) un reddito superiore ai 200 milioni di vecchie lire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’evasione fiscale della nostra regione pesa sul totale nazionale per un 10%, favorito anche dalla vicinanza territoriale con la Repubblica di San Marino, un paradiso fiscale contro il quale l’Agenzia delle entrate da tempo punta il dito. Il Governo, a tal proposito, sta lavorando per stipulare un accordo che consenta di limitare i vantaggi fiscali del Titano e dunque di recuperare parte dell’evasione.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -