Fitta nevicata su tutta la Romagna, ora il pericolo è il ghiaccio

Fitta nevicata su tutta la Romagna, ora il pericolo è il ghiaccio

Fitta nevicata su tutta la Romagna, ora il pericolo è il ghiaccio

Code sulle strade, incidenti, rami spezzati, alberi abbattuti, scivoloni sulle lastre di ghiaccio e tanto nervosismo. Sono i principali effetti causati dalla neve caduta abbondantemente martedì su tutta la pianura romagnola, fatta eccezione per la costa da Rimini in giù. I primi timidi fiocchi sono cominciati a cadere intorno alle 12, ma nel corso della giornata la nevicata si è intensificata con cumuli di oltre dieci centimetri in pianura e di trenta sui rilievi.

 

>INVIA LE TUE FOTO 

>Neve a Ravenna, il reportage fotografico di Massimo Argnani
>La neve in città a Ravenna, foto

>> Disagi a Forlì
>LA NEVE A FORLI
>LA NEVE A RAVENNA
>FOTO DEI LETTORI

 

Una nevicata annunciata, ma più intensa rispetto alle previsioni della vigilia. I fiocchi bianchi, dopo lunedì, hanno così concesso il bis grazie alla miscela di masse d'aria artica con correnti umide e miti pilotate da un campo di bassa pressione attualmente posizionato sulla Spagna. In serata la neve ha lasciato spazio ad una debole pioggia ghiacciata, con la colonnina di mercurio costantemente sotto lo zero, che ha fatto presa sull'asfalto. Si raccomanda, quindi, la massima prudenza sulle strade.

 

L'intensa perturbazione ha investito in particolar modo il Forlivese, dove sulla fascia pianeggiante il manto bianco ha raggiunto i tredici centimetri. In Campigna la coltre ha superato abbondantemente il mezzo metro, per la gioia degli sciatori che in occasione della festività dell'Epifania prenderanno d'assalto le piste. In città non sono mancati i disagi, con traffico rallentato laddove sono entrati in azione mezzi spargisale e spazzaneve.

 

Le operazioni di pulizia stradale sono proseguite per tutta la tutta per scongiurare la formazione di ghiaccio. Martedì d'intenso lavoro per i Vigili del Fuoco per la rimozione di rami e alberi caduti per effetto del peso della neve. La situazione più grave si è verificata in viale Bolognesi, dove si sono abbattuti al suolo ben due pini marittimi, in un caso uno è piombato su una vettura parcheggiata.

 

A Ravenna la forte nevicata ha mandato in tilt la circolazione stradale nonostante il piano-antineve del Comune e della Provincia. In particolar modo i disagi si sono concentrati in corrispondenza dei ponti, dei cavalcavia e dei sovrappassi, con lunghe colonne di auto alcune delle quali di traverso lungo la carreggiata. Non sono mancati gli incidenti stradali, ma in nessun caso ci sono state conseguenze per i conducenti. Il più grave si è verificato in via Canala, dove un'auto con due triestini a bordo è rimasta intrappolata tra le rotaie di un passaggio a livello. Gli occupanti hanno immediatamente liberato l'abitacolo poco prima che sopraggiungesse un treno regionale. Il Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, ha messo in guardia i cittadini: "attenti al ghiaccio".

 

Neve abbondante anche nel Cesenate: lungo la superstrada E45 si è verificato un incidente a San Piero, dove un autoarticolato è andato a sbattere contro il guardrail. Fortunatamente per il conducente nessuna lesione. In città sono state numerose le chiamate giunte al Comando per segnalare problematiche relative alla viabilità ordinaria, così come le richieste di intervento per la rilevazione di incidenti stradali, quasi tutti di lieve entità, favoriti dalla presenza del fondo stradale innevato.

 

Meno intensa la precipitazione nel Riminese. La nevicata ha interessato prevalentemente i rilievi e la Valmarecchia dove sono caduti oltre quindici centimetri. A parte qualche ramo caduto in strada, le forze dell'ordine non hanno registrato grossi problemi.

 

Ma nelle prossime ore cosa ci riserverà il cielo? Mercoledì mattina si prevede cielo coperto con possibilità di deboli piogge o nevicate su imolese, faentino, forlivese e lughese; mentre nel pomeriggio il cielo si presenterà ovunque nuvoloso con possibilità di brevi schiarite. Le temperature minime oscilleranno intorno allo zero, mentre le massime sono previste in leggero aumento tra 2 e 4°C.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -