Foreste Casentinesi: il Parco ospite a "La Sapienza" di Roma

Foreste Casentinesi: il Parco ospite a "La Sapienza" di Roma

Da Giovedi l'università la Sapienza di Roma ospita la Conferenza nazionale per la biodiversità. Questo indice, cartina al tornasole della ricchezza delle forme di vita sul nostro pianeta, è condizione necessaria non solo per assicurare la sopravvivenza di moltissimi ecosistemi ma anche per garantire la qualità della vita e la prosecuzione dell'esperienza dell'uomo sulla Terra.Non a caso il Ministro per l'Ambiente ha richiesto uno sforzo particolare al parco nazionale delle Foreste casentinesi, una delle realtà di conservazione più significative sul territorio nazionale. L'area protetta, sulla scorta della sua esperienza,  ha fornito un contributo importante alla predisposizione del documento nazionale e sarà presente fino a sabato, rappresentata dai suoi vertici, a Roma.

La settimana nel Parco, anche grazie al contributo della Regione Toscana, sarà punteggiata da importanti iniziative dedicate alle tantissime specie di vita presenti nel territorio protetto, tutte ad ingresso libero. Si comincia mercoledi sera sul versante romagnolo del Parco con l'iniziativa "Il lupo e i parchi". L'incontro si svolge alle 20, 45 presso il centro di educazione ambientale della Provincia di Forlì-Cesena  la Còcla (via Andrelini, 59 - Forlì tel. 339. 5608090). Marco Mencucci, vice questore forestale aggiunto del Cordinamento Territoriale per l'Ambiente (Corpo Forestale dello Stato), del Parco presenta la conferenza "La biologia di una specie entrata nella leggenda. Il valore dei Parchi per la sua conservazione".
Durante l'incontro verrà distribuito gratuitamente il quaderno delle ricerche "Lupi nel Parco".
La stessa sera, quasi in contemporanea (alle 20, 30),  si svolgerà a Santa Sofia (FC), a palazzo Nefetti, sede della Comunità del Parco, l'incontro "Conoscere e vivere il Parco".
Si tratta di una serata divulgativa sul territorio dell'area protetta a cura di Franco Locatelli e realizzata in collaborazione con l'Auser di Santa Sofia. Il percorso dentro l'area protetta procederà attraverso l'ausilio di un supporto multimediale. Per informazioni si possono chiamare gli uffici della Comunità del Parco al numero 0543. 971375. 

Venerdi mattina (dalle 9 alle 13) parco Giorgi a Santa Sofia sarà il palcoscenico della festa finale del progetto di educazione ambientale rivolto alle scuole "Un Parco per te. La memoria e la natura maestre di sostenibilità". Verranno esposti i lavori elaborati dai ragazzi. Dopo un programma di animazione sui temi dell'ambiente e del ricordo interpretati creativamente ci sarà la premiazione dei partecipanti. 
 Sabato il punto informazioni del Parco la Villetta di Campigna - dalle 15, 30 - ospiterà il workshop e tavola rotonda sul tema "Biodiversità nel parco nazionale delle Foreste casentinesi".
Verranno presentati gli ultimi lavori svolti dal Parco sul tema della biodiversità e gli atti del convegno "Ricerca scientifica e strategie del lupo in Italia". Saranno in distribuzione gratuta il DVD "Guida interattiva alla flora del Parco", la pubblicazione scientifica "La flora del parco nazionale delle Foreste casentinesi" e il materiale promozionale della rivista Geo che affronta questo progetto, in collaborazione con la Società degli studi naturalistici romagnoli, a fianco del Parco.
Interverranno Giorgio Boscagli e Nevio Agostini (Parco), Daniele Viciani (Università di Firenze), Fabio Padovan (associazione micologica Bresadola), Ettore Contarini (Società degli studi naturalistici romagnoli), Guido Tellini (Dream), Claudio D'Amico e Marco Mencucci (Coordinamento territoriale per l'ambiente - CFS del Parco), Ettore Randi (I.S.P.R.A.), Alessandro Bottacci (Ufficio territoriale per la biodiversità di Pratovecchio).
Il Workshop è condotto dal giornalista della rivista Geo Marco Ferrari.
Per informazioni si può contattare il consorzio Casentino sviluppo e turismo al numero 0575. 520511 (www.casentino.net).
Domenica si ricorda la costituzione del primo parco europeo, in Svezia (24 maggio1909). Comincia la Settimana dei parchi e ci si sposta a Badia Prataglia.
"W la biodiversità", è una giornata, in collaborazione con la rivista Geo e l'Ufficio territoriale per la biodiversità di Pratovecchio, dedicata alla divulgazione
A partire dalle 10 dal centro visita del Parco di Badia Prataglia ci saranno visite guidate nella foresta.  Dalle 15 alle 16 si verrà introdotti al centro visite di Badia Prataglia e al museo forestale Carlo Siemoni.Alle 16 si potrà partecipare ad una merenda a base di prodotti tipici del Parco.
Per informazioni e prenotazioni si possono chiamare i numeri 0575. 559477 e 335. 6244440. 
Domenica Andrea Gennai, responsabile del servizio Pianificazione del Parco, nel quadro di un programma di visite ufficiali attraverso i migliori esempi di foreste storiche in Europa, accompagnerà nel complesso di Campigna il Buchenwaldinstitut di Hessen, un istituto di ricerca forestale specializzato sulle faggete ed interessato allo studio delle foreste  "primigenie".

Per informazioni di carattere generale si possono chiamare, oltre all'ufficio turistico del Parco (dal martedi al venerdi, 0575. 503029), i numeri 0575. 559477 e 0543.911304 (c.v. di Bagno di Romagna).     

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -