Foreste Casentinesi, sabato e domenica la Camminata della Memoria

Foreste Casentinesi, sabato e domenica la Camminata della Memoria

"La camminata della memoria" si ripromette, attraversando luoghi abitati oggi da una natura meravigliosa, di ripercorrere gli anni drammatici in cui, dopo l'8 settembre 1943,  l'Italia fu in balia dell'occupazione nazifascista. Il Parco nazionale custodisce luoghi che sono centrali nella storia della lotta partigiana. L'iniziativa di sabato e domenica - che non a caso prevede il ricongiungimento di due gruppi, dalla Romagna e dalla Toscana in cima al Parco, sul Falterona e sul Falco -  prende le mosse dalla volontà di: "Dare alla memoria un futuro per dare al futuro una memoria".   L'escursione dal sud prevede il ritrovo a Stia, alle 9, al cimitero monumentale. Dopo la commemorazione dei caduti ci sarà il trasferimento in auto a Madonna di Montalto. Il percorso a piedi da Bocca Pecorina introdurrà il monte Falterona. Chi proviene da nord ha invece il punto di partenza al passo della Calla alle 10.  Dopo il trasferimento in auto a Fangacci il gruppo si sposterà a piedi a Pian delle Fontanelle. La commemorazione dei caduti, in questo luogo, precederà la camminata verso Piancancelli e monte Falterona. Le due comitive - quella toscana e quella romagnola -  si incontreranno sul Falterona (1654 m.s.l.m.) per procedere insieme sulla vetta del Parco, il monte Falco (1657 m.s.l.m.). Al rifugio "La Burraia" sono previsti cena e pernottamento organizzati dal gruppo Geo e la sezione soci Coop Valdisieve. Ci sarà anche un'inizaitiva di svago (musica/film) dopo cena. Chi intende trattenersi a dormire deve munirsi di sacco a pelo. 

Domenica l'itinerario prevede la partenza per Casa Oia, Madonna di Montalto (sosta organizzata dal Cai di Stia), e Vallucciole. Alle 15.30, commemorazione dei caduti al Mulin di Bucchio. Per chi decide di partecipare alla sola giornata di domenica il ritrovo è la mattina, direttamente a Molin di Bucchio.
Alla cena possono partecipare tutti, anche coloro che non partecipano alla camminata (al prezzo di 15 euro).
A tutti gli iscritti è richiesto un contributo di 5 euro. Per questi sono previsti: un omaggio e cena il sabato, oppure un omaggio e ristoro la domenica.
Ai partecipanti ai due giorni sono richiesti 15 euro, che danno diritto alla cena, al pernottamento, alla colazione, al ristoro della domenica e ad un omaggio.

È un'iniziativa in collaborazione con i gruppi trekking Geo di Sieci, ANPI di Santa Sofia e Stia, Cai di Stia e Santa Sofia, la sezione soci Coop Valdisieve, Comuni di Santa Sofia e Stia e numerose altre istituzioni pubbliche.     Per informazioni e iscrizioni si possono chiamare indifferentemente i numeri: 338. 6645472, 347. 2734275 e 328. 6347027.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -