Forìl, sicurezza. Pdl all'attacco: "Sindaco e giunta non fanno nulla"

Forìl, sicurezza. Pdl all'attacco: "Sindaco e giunta non fanno nulla"

FORLI' - "Gli amministratori del Partito Democratico forlivese non possono continuare ad ignorare il grido d'aiuto di quei cittadini che in questo periodo si sentono particolarmente minacciati nelle proprie abitazioni e nelle attività economiche da questa ennesima ondata di criminalità". E' l'accusa dei consiglieri comunalie del Pdl, Fabrizio Ragni e Alessandro Spada, che puntano il dito contro il sindaco Balzani e la sua giunta.

 

"Il Popolo della Libertà in più occasioni ha chiesto al Sindaco di Forlì di dare un contributo concreto alla meritoria attività di Carabinieri e Polizia di Stato - affermano -, passando anche attraverso un maggiore impegno nel tavolo della sicurezza presso la Prefettura. La risposta del prof. Balzani è sempre stata un totale menefreghismo sull'argomento". 

 

"Ricordiamo al Sindaco che i suoi poteri in materia di sicurezza sono particolarmente importanti - fanno notare Ragni e Spada -, ricordiamo altresì che basterebbe introdurre un turno notturno degli agenti della Polizia Municipale per poter contribuire fattivamente alla tutela dei cittadini, consentendo così alle Forze dell'Ordine un miglior controllo e presidio dei territori periferici".

 

"Il Sindaco, in periodi in cui il grado d'allarme supera i livelli di guardia, ha l'obbligo politico di attivarsi presso la Polizia Municipale per aumentarne la presenza sulle strade - accusano i consiglieri comunali -. I maggiori responsabili di questa preoccupante emergenza sono gli amministratori del Pd, che continuano ad attuare incomprensibili ed assurde politiche dell'accoglienza a tutti i costi, politiche che hanno come principale risultato la concentrazione in queste terre di immigrati stranieri spesso protagonisti di episodi criminali".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -