Forleo in lacrime davanti al Csm: ''Mai parlato di pressioni''

Forleo in lacrime davanti al Csm: ''Mai parlato di pressioni''

ROMA – E’ scoppiata in lacrime davanti alla commissione del Csm. E’ durata circa tre ore l'audizione del giudice del tribunale di Milano, Clementina Forleo. Nella prima parte la gip milanese ha risposto alle domande dei consiglieri riguardo alle sue affermazioni rilasciate alla stampa sulla volontà di rinunciare alla scorta e presunte pressioni ricevute quando indagava sulle scalate bancarie. La Forleo avrebbe spiegato di non aver mai detto di aver subito pressioni da organi istituzionali in occasione di decisioni cruciali sull'inchiesta sulle scalate bancarie.

C'è stata poi una breve interruzione dove la Forleo ha voluto raccogliere le idee. Dalle 20 alle 21 ha rilasciato lei stessa una dichiarazione fiume spontanea. “Mi hanno lasciata sola, l'Associazione nazionale magistrati non mi ha difesa quando sono stata attaccata sul caso Unipol-Bnl” ha tuonato il giudice.

Il verbale è stato secretato in quanto il giudice aveva fatto le sue dichiarazioni davanti ai pm di Brescia ai quali raccontò delle minacce ricevute. La Forleo, lo scorso 17 ottobre, ricevette un proiettile per posta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -