Forlì, 200 bimbi delle materne ad "Arte in gioco"

Forlì, 200 bimbi delle materne ad "Arte in gioco"

Avvicinare i bambini al mondo dell'arte e viceversa: questo lo scopo della mostra "Arte in gioco, un tuffo nel mondo dei colori", organizzata dalle scuole dell'Infanzia statali del sesto circolo di Forlì "Le Api" di Villa Romiti, San Martino in Villafranca e Villafranca a coronamento dei laboratori realizzati con gli alunni di 3, 4 e 5 anni. Quasi trecento persone hanno visitato l'esposizione, che è rimasta aperte il secondo weekend di giugno presso la Fondazione Dino Zoli. Bambini e genitori si sono divertiti moltissimo a "entrare" fisicamente nei tableaux vivants realizzati su ispirazione delle "Ninfee Rosa" di Monet, della "Vigna Rossa" di Vincent Van Gogh, dell'"Inverno" di Fortunato Randazzo e delle visioni astratte del "Giallo e il Blu" di Kandinsky.

 

Nel corso della mostra era possibile praticare numerose attività, guardare il cartone animato interamente autoprodotto e sfogliare i giganteschi libri illustrati a collage. Tutte le opere sono state realizzate nei laboratori artistici che hanno visto protagonisti nel corso dell'anno scolastico circa 200 bimbi. Ai giovanissimi allievi è stata data la possibilità di vivere situazioni ed esperienze sempre diverse legate alla pittura, di sperimentare e conoscere quadri d'autore, di osservarli, di provare a riprodurli, di giocare con i colori e tutte le loro sfumature e, infine, di diventare parte integrante dell'opera stessa e "viverla", sia dal punto di vista fisico che emozionale.

 

Questi i nomi delle insegnanti coinvolte nel progetto: Monica Mazzotti, Donatella Canestrini, Giuliana Fiordoro, Daniela Mariani, Mariella Boldrini, Alessandra Dassani, Ippona Ripalta, Veronica Assormante, Antonella Bonoli, Eleonora Lazzari e Maria Teresa Cavalli. Due le esperte esterne: Serena Russo e Paola Pippi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un evento speciale - dicono le organizzatrici - espressione di un ambiente educativo di qualità proiettato al futuro; occasione di incontro fra scuola pubblica e città, fra persone, fra quotidianità e cultura in una cornice sofisticata e di spessore quale è la Fondazione Zoli. Come ben riassume una dedica tratta dal libro delle firme: 'Tutto quello che viene fatto con passione e amore ha sempre una luce e una energia grandissime'."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -