Forlì: 38enne muore dopo visita dal cardiologo: l'autopsia non rileva malformazioni congenite

Forlì: 38enne muore dopo visita dal cardiologo: l'autopsia non rileva malformazioni congenite

FORLI' - Ha perso la vita lunedì dopo la visita dalla cardiologa. L'autopsia eseguita dalla patologa Otto Elke non ha evidenziato malformazioni congenite per la vittima, la 38enne Nicoletta Cera. Il pm Filippo Santangelo ha formulato l'ipotesi d'accusa di omicidio colposo nei confronti della cardiologa che ha proceduto alla visita, che non avrebbe allertato subito l'ambulanza. Verrà eseguito al più presto un esame istologico per capire le cause del decesso.

 

Secondo la Procura la 38enne, al quale venne diagnosticato un'ischemia miocardia acuta, poteva esser salvata se la cardiologa avesse chiesto l'immediato intervento di un'ambulanza appositamente attrezzata. La donna, appreso del problema al cuore, invece, ha atteso nell'ambulatorio l'arrivo della madre che l'avrebbe successivamente accompagna in ospedale.

 

Quando la 38enne è salita nell'automobile ha accusato il malore. La madre al volante, presa dallo spavento, ha cominciato ad urlare, attirando l'attenzione di alcuni passanti. Sul posto in quel momento stava transitando una ‘gazzella' dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Forlì. I militari, scesi dall'auto, ha immediatamente praticato il massaggio cardiaco in attesa dell'arrivo dei soccorritori.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo esser stata trasportata in ambulanza all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì, le condizioni della Cera si sono aggravate fino alla crisi fatale. L'indagine sarà portata avanti dal commissario Claudio Di Marco della polizia giudiziaria, che ha provveduto al sequestro di una parte della documentazione sanitaria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -