Forlì, 50 lettere di licenziamento alla "Linari". I sindacati: "Fuori dalla legge"

Forlì, 50 lettere di licenziamento alla "Linari". I sindacati: "Fuori dalla legge"

Forlì, 50 lettere di licenziamento alla "Linari". I sindacati: "Fuori dalla legge"

FORLI' - La "Linari Enzo srl" ha spedito 50 lettere di licenziamento a casa dei propri dipendenti. Un atto grave secondo i sindacati, che accusano l'azienza di "licenziare tutti al fuori della legge". Secondo i sindacati di categoria Fim, Fiom e Uilm, "sabato mattina sarebbero arrivate a tutti delle fantomatiche 'lettere di licenziamento per cessazione di attivita'', firmate dall'amministratore dell'azienda". Come ricordano i rappresentanti dei lavoratori"l'azienda e' attualmente interessata al ricorso alla cassa integrazione straordinaria per crisi".

 

Dunque un provvedimento adottato "non per chiusura", firmato con accordo sindacale del 16 marzo 2010, raggiunto presso la Provincia di Forli'-Cesena. "Di conseguenza non siamo in presenza di procedure di mobilita' (Legge 223/1991)", fanno notare i rappresentanti dei lavoratori.

 

Per questo le organizzazioni dei metalmeccanici di Cgil, Cisl e Uil ritengono "carta straccia quelle lettere di licenziamento, essendo comminate al di fuori di quanto previsto dalla disciplina di legge in materia".  Si tratta di una "offesa ai lavoratori e alle lavoratrici", stigmatizzano i sindacati, "e il mancato rispetto delle piu' elementari relazioni sindacali non resteranno senza conseguenze".

Gia' per lunedi' alle 18, alla Camera del Lavoro di Forli', e' stata fissata l'assemblea sindacale di tutti i lavoratori e le lavoratrici della Linari in cui "saranno decise le necessarie iniziative di risposta e di lotta, che saranno durissime", conclude la nota di Fim, Fiom e Uilm.

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -