Forlì, 550 figuranti nel presepe vivente dei bambini

Forlì, 550 figuranti nel presepe vivente dei bambini

Forlì, 550 figuranti nel presepe vivente dei bambini

"Il Comune sostiene con entusiasmo l'iniziativa, aderendo in modo convinto e profondo al messaggio evangelico di pace di cui è portatrice". Non poteva trovare "supporter" migliore del sindaco di Forlì, Roberto Balzani, il Presepe Vivente dei bambini, la rappresentazione della nascita di Cristo in programma dalle 15 di sabato 19 dicembre nel cuore della città. Un evento promosso per l'ottavo anno consecutivo dalla scuola paritaria "La Nave", dalla parrocchia di San Giovanni Battista in Coriano e dai centri educativi gestiti dalla Cooperativa Domus Coop, ideatrice e regista dell'intero evento, in collaborazione con le associazioni di volontariato "Gli Elefanti", "Il Raggio di Sole", "Il Drago Oscuro", "Il Plaustro", il Coro "San Filippo Neri", il Gruppo Storico "Brunoro II", il Gruppo Scout Forlì 11 e i "Cavalieri del Graal".

 

La singolare Natività si ripropone alla città con la cifra record di 550 fra bambini, ragazzi e adulti in abiti rinascimentali. Il tutto avrà inizio alle 15 con i tre quadri viventi della visita dei Re Magi, del Villaggio di Betlemme e della Nascita di Gesù, allestiti rispettivamente nelle piazze Ordelaffi, Duomo e Saffi. La sacra rappresentazione esordirà invece alle 15.30 in Piazza Ordelaffi, con il corteo di figuranti - fra cui 60 angioletti - che si muoverà verso San Mercuriale percorrendo via delle Torri. "Le nostre scuole - interviene in sede di presentazione dell'iniziativa la direttrice de "La Nave", Manuela Maroni - hanno partecipato a questo gesto fin dall'origine.

 

Il nostro interesse al Presepe Vivente ha una precisa valenza educativa e corrisponde al nostro stile pedagogico, teso e mettere in moto l'io della persona, nei diversi livelli d'età, fino ad evocare il senso del Mistero dentro una compagnia, un piccolo popolo in cammino nel cuore della città". Più o meno lo stesso concetto espresso dal vescovo di Forlì-Bertinoro monsignor Lino Pizzi: "E' il quarto anno che prendo parte al gesto, e trovo che sia un messaggio straordinario di pace e speranza da condividere con tutta la comunità forlivese, credenti e non". E se il parroco di Coriano don Luigi Casamenti ha ribadito la valenza assoluta della rappresentazione, "un'occasione imperdibile per annunciare ai ragazzi e a tutto il mondo un avvenimento che supera l'indubbio spettacolo di colori e di immagini", gli assessori comunali Davide Drei e Gabriella Tronconi, presenti anch'essi alla conferenza stampa, hanno apprezzato l'aspetto pedagogico del lavoro di allestimento del gesto, iniziato ad ottobre e programmato nei minimi particolari".

 

 "Tutti i ragazzi - precisa, infatti, il vice direttore di Domus Coop Massimo Fabbri - sono stati responsabilizzati, con le rispettive famiglie, nei rispettivi ruoli e nella preparazione del costume da indossare". Il Presepe Vivente dei Bambini è nato nel 2002 dall'idea degli educatori Domus Coop di organizzare la sacra rappresentazione per le vie del quartiere di Coriano: si svolgeva di sera, era seguito da un folto pubblico e si concludeva all'interno della chiesa di Coriano. La svolta nel 2005, con il tentativo di Massimo Fabbri, prontamente riuscito, di portare l'evento nel cuore della città. "E' una proposta - conclude Manuela Maroni - che può essere estesa anche a chi professa un'altra religione, proprio perché ingenera stupore, mettendo in moto mille domande sul senso della vita che arde in ciascun ragazzo, uomo e donna, da qualunque latitudine provenga". In caso di maltempo, il gesto si svolgerà all'interno della basilica di San Mercuriale.

 

Piero Ghetti

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di peperina
    peperina

    ...certamente l'intelligenza ed il buon senso del sindaco sono accertate qualità e, se all'ultimo minuto qualche figurante del presepe vivente si ammalerà o non potrà essere reperito, per trovarlo non avrà che l'imbarazzo della scelta.

  • Avatar anonimo di paolone
    paolone

    Sebbene dichiaratamente laico - e non laicista - Balzani anche in questa occasione dinostra di essere sindaco intelligente e di buon senso

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -