Forlì, abuso di cocaina: boom di nasi rifatti

Forlì, abuso di cocaina: boom di nasi rifatti

FORLI’ – Aumenta l’abuso di cocaina, lo dicono i “nasi rifatti”. Parola di Claudio Vicini, responsabile dell’unità operativa di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale del Morgagni-Pierantoni, intervistato dal quotidiano Il Resto del Carlino. I casi sospetti di chi si sottopone alla rinoplastica, pur non dichiarando di fare uso di cocaina, aumentano costantemente. Narici lese ed arrossate, vasi sanguigni cicatrizzati sono i sintomi che segnalano l’abuso.


Il primo caso in Italia di ricostruzione delle narici per abuso di cocaina è stato affidato proprio a Vicini: dieci anni fa eseguì un’operazione complessa su un pusher riminese. Ma il punto è che l’abuso di polvere bianca aumenta, ed i nasi lo confermano, sempre di più nei ragazzi giovani.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -