Forlì: accordo coi sindacati, scongiurati i 300 licenziamenti alla Ferretti

Forlì: accordo coi sindacati, scongiurati i 300 licenziamenti alla Ferretti

Forlì: accordo coi sindacati, scongiurati i 300 licenziamenti alla Ferretti

FORLI' - Trovato l'accordo coi sindacati che scongiura per ora i 300 licenziamenti in tutto il gruppo proposti dalla Ferretti, l'industria degli yacht che sta attraversando con la crisi un momento di difficoltà. Non ci saranno licenziamenti, quindi, ma il ricorso alla cassa integrazione straordinaria. Nella serata di venerdì, presso la sede della Confindustria di Forlì, presenti per la Ferretti la direzione aziendale, è arrivata la "fumata bianca".

 

Presenti anche le delegazioni sindacali dei siti industriali degli stabilimenti di Forlì, Cattolica, San Giovanni in Marignano, Fano, Centocroci e Ancona. "Dopo una lunga trattativa si è raggiunto un accordo, nel pieno rispetto del mandato che il sindacato aveva ricevuto dalle assemblee dei lavoratori tenutesi lunedì 23 novembre, per la gestione delle ricadute del piano industriale presentato dall'Azienda in data 19/09 per gli stabilimenti Pershing e Ferretti, dicono i sindacati.

 

L'accordo esclude i licenziamenti, attraverso il ricorso ad una Cassa Integrazione Straordinaria per crisi della durata di un anno, a partire dal mese di gennaio, per tutti i lavoratori, con modalità che prevedono momenti di confronto tra azienda e sindacati interni sulla gestione dell'ammortizzatore sociale a partire dall'applicazione dei criteri individuati per la rotazione. L'accordo prevede il pagamento anticipato per tutti i lavoratori degli importi mensili.

 

"L'azienda si è inoltre impegnata a gestire il periodo di crisi all'interno di un quadro definito e concordato con le organizzazioni sindacali che prevede: la possibile ricollocazione interna del personale, eventuali uscite volontarie e incentivate di lavoratori che, con lo strumento della mobilità, raggiungano la pensione o che ne facciano richiesta", continuano Feneal Filca e Fillea, le tre sigle di Cgil Cisl e Uil.

 

Giovedì 3 dicembre è convocata, presso lo stabilimento Ferretti di Forlì, l'assemblea per illustrare l'accordo e sottoporlo al giudizio dei lavoratori Ferretti. "Giudichiamo positivamente un accordo che, pur intervenendo in un momento in cui il settore è attraversato da una profonda crisi, scongiura i licenziamenti e, utilizzando tutti gli ammortizzatori sociali previsti, conferma che il mantenimento delle professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori è condizione indispensabile per il rilancio dell'azienda", concludono i sindacati.

 

E poi concludono: "Le Organizzazioni Sindacali di Forlì auspicano che, dopo aver trovato un accordo per la "parte adriatica" del Gruppo Ferretti, anche  nei tavoli che nei prossimi giorni vedranno protagonisti le OO.SS. e la Direzione dei Cantieri Riva, CRN, Aprea, vengano condivisi strumenti che consentano di gestire in modo non conflittuale la riorganizzazione aziendale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -