Forlì. Acqua inquinata, Gagliardi (Fi/Pdl): "Si faccia assemblea pubblica"

Forlì. Acqua inquinata, Gagliardi (Fi/Pdl): "Si faccia assemblea pubblica"

FORLI' - "E' gravissimo che il Comune di Forlì sia intervenuto con quasi 10 giorni di ritardo nell'emettere un'ordinanza di divieto di prelievo dell'acqua di falda nella zona di via Pandolfa, a Forlì, dove è stato accertato un'inquinamento di cloruro di vinile, una sostanza cancerogena.  La salute è un bene primario dei cittadini e il sindaco ne è il primo garante e di questa tutela ne risponde in ogni sede". 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così Stefano Gagliardi, capogruppo in Provincia e consigliere della Circoscrizione n.3 a Forlì , quella interessata dal problema, commenta questo ennesimo caso di inquinamento ambientale e preannuncia: "Chiedermo in Circoscrizione la convocazione di un'assemblea pubblica dove gli amministratori dovranno chiarire ai cittadini del quartiere questo episodio e giustificare i tempi di reazione e di intervento dal momento della positività riscontrata dai prelievi. Intendiamo accertare responsabilità e motivi di questo colpevole ritardo": annuncia Gagliardi. 
  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -