Forlì, aeroporti. Castellari (Seaf): "Fusione in antitesi con la privatizzazione"

Forlì, aeroporti. Castellari (Seaf): "Fusione in antitesi con la privatizzazione"

Forlì, aeroporti. Castellari (Seaf): "Fusione in antitesi con la privatizzazione"

FORLI' - C'è un futuro per la collaborazione tra gli scali di Forlì e Rimini? Dopo l'affondo di Franco Rusticali, ex presidente di Seaf, che parla di "fusione impossibile", specialmente perché interferisce col processo di privatizzazione dell'aeroporto Ridolfi di Forlì, ha posizioni più attendiste il nuovo presidente di Seaf Fabio Castellari: "Bisogna vedere cosa si intende per integrazione". Dopo l'incontro con l'assessore Peri le domande restano molte.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perché, innanzitutto, mancava la Seaf al tavolo con l'assessore? "Era un incontro di tipo politico, mancava anche Aeradria", precisa Castellari. Che poi va al dunque, sul tema del rapporto con Rimini: "Bisogna capire bene cosa si intende per integrazione, se si intende non essere concorrenziali l'uno con l'altro", continua il presidente Seaf, si può procede con il confronto con Rimini anche col percorso di privatizzazione in corso. Diverso il caso della fusione: "E' evidente che la fusione in questo momento è in antitesi alla privatizzazione, ma cosa diversa è l'integrazione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -