Forlì, Aeroporto: Gagliardi (FI) e Lucchi (Pri), "i cittadini non possono continuare a pagare"

Forlì, Aeroporto: Gagliardi (FI) e Lucchi (Pri), "i cittadini non possono continuare a pagare"

FORLI' - La situazione della Seaf, la società di gestione dell'aeroporto "Ridolfi" di Forlì, è al centro di un interrogazione presentata al presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi, dal capogruppo provinciale di Forza Italia, Stefano Gagliardi, e dal capogruppo del Pri, Giovanni Lucchi.

 

I due consiglieri sottolineano che l'accordo raggiunto con Ryanair comporta "la perdita dei voli internazionali", che la compagnia irlandese ha "spostato su Bologna" e fanno presente come "il comune di Forlì e la Provincia, che detengono oltre il 48% delle quote azionarie, non potranno continuare a lungo a far pagare ai propri cittadini ulteriori ingenti perdite".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo chiedono al presidente Bulbi se sia ancora plausibile l'ipotesi di raggiungere il pareggio di bilancio per Seaf a fine 2009; sul fronte strategico, Gagliardi e Lucchi vogliono sapere "come stanno procedendo le trattative per incrementare la presenza di azionisti privati  e pubblici nella compagine societaria, con particolare riferimento alla Camera di Commercio, alle categorie economiche (oggi rappresentate dall'associazione industriali con lo 0,58%), ai Comuni di Cesena e della Riviera nonché della provincia di Ravenna". A tal proposito i due consiglieri richiedono la convocazione della commissione consiliare competente per discutere del piano strategico di Seaf.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -