Forlì, aeroporto. Gagliardi (Pdl): "Che pena le contraddizioni del Pd"

Forlì, aeroporto. Gagliardi (Pdl): "Che pena le contraddizioni del Pd"


E così, ogni volta che occorre ripianare i debiti si torna a parlare dell'aeroporto.

Si spera  che l'ENAC conceda la concessione trentennale o quarantennale dell'area aeroportuale. Si attende l'ingresso dei privati. Fatto sta che anche per il 2009 ALCUNI enti locali dovranno sborsare 6 milioni di euro.


Il vero dramma dell'aeroporto è che la sinistra non ha un minimo di strategia.

La stragrande maggioranza  delle amministrazioni sono comandate dalla sinistra e da maggioranze imperniate sul PD, partendo dalla regione passando alle province per finire ai comuni più importanti..


Nel raggio di pochi km ci sono ben tre aeroporti che si fanno concorrenza (Parma è un discorso  a parte): Forlì, Bologna e Rimini, e questo, in presenza di crisi di mercato e di espansione dei voli low cost, crea una situazione di conflitto permanente per accapparrasi passeggeri, quote di mercato, rotte  e compagnie aeree.


Le forze di maggioranza si muovono in modo contraddittorio e spesso contrario a seconda dei momenti e delle località di appartenenza, senza una visione globale e strategica.

Cesena addirittura dimezza la propria minimale presenza nel capitale sociale, lanciando un segnale inequivocabile sul fatto che ritenga SEAF aeroporto di Forlì e non della Romagna.


In comclusione, anche in questa occasione le forze politiche di riferimento della sinistra manifestano  la loro totale incapacità politica su un tema di fondamentale importanza qual'è quello dell'aeroporto. 

 

Stefano Gagliardi

Capogruppo PDL Provincia Forlì-Cesena

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Una critica condivisibile. Qual e' (senza apostrofo) la proposta di Gagliardi per risolvere questo problema?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -