Forlì, aeroporto. Il PdL denuncia la frattura: "Cesenatico non ci sta"

Forlì, aeroporto. Il PdL denuncia la frattura: "Cesenatico non ci sta"

Forlì, aeroporto. Il PdL denuncia la frattura: "Cesenatico non ci sta"

FORLI' - Il vicesindaco di Cesenatico Poni non crede nello aeroporto di Forlì. Insomma, torna a riaprirsi la frattura tutta interna al territorio provinciale sul destino del Ridolfi, con il territorio cesenate che più volte ha dimostrato di non crederci, iniziando dall'uscita dalla sostanziale compagine sociale del comune di Cesena. Stavolta tocca a Cesenatico: "L'aeroporto di Forlì è inutile, prima chiude meglio è. Tanto a noi di Cesenatico va bene l'aeroporto di Rimini".

 

La frase viene riportata Stefano Gagliardi, Fabio Dellamotta, Vittorio Dall'Amore e Valerio Roccalbegni (gruppo del PDL in Provincia): "Questa mattina, durante la presentazione in provincia dei dati statistici sulla passata stagione turistica, il vicesindaco di Cesenatico ha liquidato così i tentativi messi in piedi dall'amministrazione provinciale per arrivare alla privatizzazione della gestione dell'aeroporto Ridolfi. E dire che solo pochi minuti prima il presidente Bulbi, introducendo la riunione, aveva rivendicato l'operato della giunta provinciale, e ricordato l'incontro di tre giorni prima col sindaco di Forlì Balzani per arrivare ad una soluzione ai problemi dell'aeroporto".

 

"Non solo, aveva preannunciato che la prossima settimana avrebbe avuto nel ravennate una serie di incontri con le associazioni economiche e di categoria per coinvolgerle ed avere il loro sostegno nel tentativo di fare del Ridolfi l'aeroporto di riferimento di un'area più vasta. Tentativo lodevole, purtroppo poco o niente sostenuto proprio da chi dovrebbe invece essere in prima fila nel sostenere il tentativo di privatizzazione e di rilancio del ns aeroporto: pochi mesi fa si è sfilata Cesena, facendo chiaramente capire che a lei del Ridolfi importa poco o niente, e parliamo della seconda città della nostra provincia. Oggi Cesenatico, la realtà turistica più importante che teoricamente dovrebbe essere tra le maggiori interessate ad un collegamento con gli altri paesi per il proprio sviluppo turistico, per bocca del suo vicesindaco, ha detto che il Ridolfi è meglio che chiuda subito, dipingendolo come un inutile pozzo senza fondo del quale prima ci liberiamo e meglio è, tanto c'è Rimini che va bene e a Cesenatico basta e avanza".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I vero difetto sta nel manico: una classe dirigente, a tutti livelli: regione, provincia e comuni grandi e piccoli, incapace di confrontarsi, e anche solo di parlarsi, di avere un idea comune su una infrastruttura fondamentale per il nostro territorio come l'aeroporto Ridolfi. O anche il vicesindaco di Cesenatico, oggi, parlava a titolo personale?", dice il PdL.

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di giulianopedulli
    giulianopedulli

    Dorian ha pefettamente ragione, a prescindere dalla complessità della questione aeroporto di Forlì. Risulta, infatti, che molti Comuni della Riviera, fra i quali Cesenatico e Cervia, hanno fatto fronte alla loro crisi idrica grazie alla Diga di Ridracoli, che, notoriamente, è sopra la testa di Forlì e del suo Comprensorio. E nei momenti di magra, loro avevano diritto ad avere l'acqua buona e i forlivesi dovevano accontentarsi di quella di falda. E lo hanno fatto consapevoli del ruolo strategico del turismo rivierasco. Se il ragionamento è solo quello della punta del naso, si va poco lontano.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    ma è fantastico. Allora, battuta per battuta, anche Forlì e i comuni delle vallate e della montagna non credono più nel progetto di romagna acque, e dall'estate 2011 l'acqua di ridracoli si Ferma a Forlì. Tanto Cesenatico potrà utilizzare l'acqua dell'adriatico dissalata dall'impianto di valverde e farci andare tutta la riviera, quella ravennate inclusa. facciamo così ? mi sembra un'ottima soluzione attenta alle priorità di ciascuno. Proviamo, poi vediamo.

  • Avatar anonimo di asso70
    asso70

    scusate una domanda: perche' da domani non si chiude l'aeroporto di Forli? non serve a niente e fra qualche giorno quando windjet si trasferira' a rimini rimarranno 2-3 voli......

  • Avatar anonimo di settimo
    settimo

    spiegatemi perchè a cesenatico dovrebbero partecipare e sovvenzionare i debiti di una struttura come Forlì quando hanno un più raggiungibile e attrattivo aeroporto di Rimini a portata di mano siamo seri hanno parlato chiaro stop !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -